Polizia di Stato
Polizia di Stato

Civitavecchia (Roma), 8 settembre 2021 – Minaccia una famiglia per strada, poi aggredisce i poliziotti intervenuti per aiutare i passanti. È successo domenica notte a Civitavecchia, dove un 27enne è stato arrestato dopo un’esplosione di violenza davanti ad un fastfood. Il giovane - originario della Bielorussia e in evidente stato di alterazione psicofisica – si è avvicinato ad una donna che passeggiava con la famiglia, assalendola con minacce e violenze verbali.

Spaventata, la donna ha chiesto aiuto alla polizia. Alla vista della pattuglia, il 27enne ha reagito con insulti e minacce, opponendosi con forza al controllo dei poliziotti e scagliandosi contro di loro nel tentativo di divincolarsi. Gli agenti, nonostante la violenta reazione, sono riusciti a bloccarlo e a trarlo in arresto con le accuse di violenza, resistenza e minacce a pubblico ufficiale, denunciandolo inoltre per oltraggio e lesioni. Al suo arrivo in commissariato, l'uomo continuava con il suo atteggiamento ostile e violento, colpendo i poliziotti che hanno dovuto ricorrere alle cure mediche per le contusioni riportate. Dopo la convalida dell'arresto l'uomo, che non aveva precedenti penali, è stato rimesso in libertà in attesa del processo.

Roma, aggressione davanti a pub: identificati tramite i social due ucraini - Roma: denunciato per aggressione, in casa nascondeva un arsenale