Brik infarciti di droga
Brik infarciti di droga

Roma, 27 luglio 2021 – Girava per strada con un brik di tè freddo infarcito di droga, dosi pronte alla vendita a richiesta dei clienti. E, nascoste tra le aiuole della piazza, aveva imboscato altri brik di tè con 270 dosi di cocaina pronta all'uso. È stato arrestato durante un controllo antidroga alla stazione di Tor Bella Monaca un pusher 40enne, romano, che agiva indisturbato nella zona fingendosi un clienti dei locali della zona.

L'uomo, con precedenti penali alle spalle, è stato fermato e ammanettato con l'accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri hanno notato l'uomo che si aggirava con fare sospetto all'interno di una nota "piazza di spaccio" in via dell'Archeologia e hanno deciso di tenerlo sotto controllo. Poco dopo, infatti, il 40enne è stato avvicinato da un uomo a cui ha ceduto alcune dosi di cocaina. Interrotto lo scambio illegale, i Carabinieri hanno bloccato e perquisito il pusher, trovato in possesso di 12 dosi della stessa droga nascoste in un brik di tè e 200 euro in contanti, ritenuti provento dello spaccio.

Successivamente, i Carabinieri hanno ispezionato accuratamente l'area dove lo spacciatore si muoveva e hanno trovato, nascosti vicino alle aiuole vicine, altri brik contenenti in totale 270 dosi di cocaina. Tutta la droga, per un peso complessivo di 147 grammi, è stata sequestrata, mentre l'arrestato è stato portato in caserma e trattenuto presso le camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo. L'acquirente, invece, un 60enne romano, è stato identificato e segnalato all'Ufficio Territoriale del Governo di Roma, quale assuntore.