quotidiano nazionale
30 mar 2022

Covid Lazio, oggi il bollettino del 30 marzo: 8.957 nuovi casi, 4.247 a Roma città 

Stabili gli ospedali, dove attualmente sono 1.280 i ricoveri per Covid, rapporto tra positivi e tamponi al 15,5%. D'Amato: " A Petroni richieste su forniture monoclonali e agevolazioni sui tamponi"

30 mar 2022
Tamponi Covid (immagini di repertorio)
Tamponi Covid (immagini di repertorio)
Tamponi Covid (immagini di repertorio)
Tamponi Covid (immagini di repertorio)

Roma, 30 marzo 2022 -  Oggi nel Lazio su 11.716 tamponi molecolari e 45.746 tamponi antigenici per un totale di 57.462 tamponi, si registrano 8.957 nuovi casi positivi (-2.473, qui il bollettino del 29 marzo), sono 10 i decessi. I casi a Roma città sono a quota 4.247.
Stabile la situazione negli ospedali dove in totale sono 1.280 i pazienti Covid, 1.199 i ricoverati nei reparti di area medica (-1), e 81 nelle terapie intensive (+2) e sono 5.912 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 15,5%. Lo comunica in una nota l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, al termine della task-force regionale per il Covid-19.  

Approfondisci:

Omicron galoppa in Italia, Crisanti: "Ecco perché i tamponi fai da te non servono a nulla"

Approfondisci:

Quarantena Covid: le regole dall'1 aprile. Cosa cambia e che fare con contatto stretto

La mappa dei contagi

Nel dettaglio: la Asl Roma 1 registra 1.574 nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24 ore; nella Asl Roma 2 sono 1.544 i nuovi casi e 1 decesso; nella Asl Roma 3 sono 1.129 i nuovi casi e 0 i decessi; nella Asl Roma 4 sono 554 i nuovi casi e 0 i decessi; nella Asl Roma 5 sono 763 i nuovi casi e 1 decesso; nella Asl Roma 6 sono 952 i nuovi casi e 1 decesso.  

Nelle province sono 2.441 i nuovi casi: la Asl di Frosinone registra 904 nuovi casi e 4 decessi; la Asl di Latina 942 casi e 1 decesso; la Asl di Rieti 262 nuovi casi e 0 decessi e la Asl di Viterbo 333 nuovi casi e 1 decesso.

D'Amato: " A Petroni rischieste su forniture monoclonali e agevolazioni sui tamponi" 

"Desidero ringraziare il generale Francesco Paolo Figliuolo per il comune impegno profuso nel contrasto alla pandemia - afferma D'Amato -.  Voglio rivolgere un benvenuto al suo successore, il generale Tommaso Petroni. Dal sistema sanitario del Lazio ci sarà sempre un contributo di collaborazione per contrastare la pandemia per la sicurezza dei cittadini. Tra le priorità che sottoporremo al generale Petroni ci saranno le forniture degli anticorpi monoclonali, che attualmente sono in esaurimento, e il proseguo di alcune agevolazioni sui tamponi rivolte a particolari categorie, a partire dagli studenti". 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?