24 mar 2022

Covid oggi Lazio, il bollettino del 24 marzo, corre il virus: 9.235 nuovi casi, 20 decessi

Rapporto tra positivi e tamponi al 15,7%, a Roma 4.576 nuovi contagi. In risalita anche i ricoveri. Quarta dose vaccino, D'Amato: "Aspettiamo indicazioni"

Bollettino Covid Lazio, 24 marzo 2022
Bollettino Covid Lazio, 24 marzo 2022

Roma, 24 marzo 2022 - Continua a correre il virus nel Lazio. Nella regione su 11.593 tamponi molecolari e 47.123 tamponi antigenici per un totale di 58.716 tamponi, si registrano 9.235 nuovi casi positivi al Covid (+895, qui i dati di ieri 23 marzo). I casi a Roma città sono a quota 4.576.

La situazione negli ospedali

Aumentano i pazienti ricoverati per Covid, nelle aree mediche sono 1.116 (+19), 71 le terapie intensive (+2) e sono 7.107 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 15,7%. Sono 20 i decessi (+10)
Sono 111.234 le persone attualmente positive a Covid-19 nel Lazio, di cui 110.047 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono 1.106.289 e i morti 10.701 su un totale di 1.228.224 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

Bollettino Covid Lazio, 24 marzo 2022
Bollettino Covid Lazio, 24 marzo 2022

La mappa dei contagi

Nella provincia romana sono 6.607 i nuovi contagi, solo a Roma città ne sono stati registrati 4.576 nelle ultime 24 ore. Questo il dettaglio: la Asl Roma 1 registra 1.761 nuovi casi e 2 decessi nelle ultime 24 ore, nella Asl Roma 2 sono 1.609 i nuovi casi e 4 i decessi; nella Asl Roma 3 sono 1.206 i nuovi casi e 2 i decessi; nella Asl Roma 4 sono 370 i nuovi casi e 1 decesso; nella Asl Roma 5 sono 782 i nuovi casi e 3 i decessi; nella Asl Roma 6 sono 879 i nuovi casi e 4 i decessi.  
Mentre nel resto delle province laziali si registrano 2.628 nuovi casi. In particolare: la Asl di Frosinone registra 864 nuovi casi e 0 decessi; la Asl di Latina 980 nuovi casi e 1 decesso; la Asl di Rieti 309 nuovi casi e 2 decessi, mentre nella Asl di Viterbo sono 475 i nuovi casi e 1 decesso.

Quarta dose vaccino, D'Amato: "Aspettiamo indicazioni"

Sull'ampliamento della platea per la quarta dose di vaccino anti- Covid, ad anziani e agli ospiti delle Rsa, "attendiamo le indicazioni delle autorità scientifiche ma noi siamo pronti", dice l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, che però avverte che "sulle terze dosi é molto importante che vengano fatte dopo 120 giorni dalla guarigione".
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?