30 gen 2022

Covid Lazio, il bollettino oggi 30 gennaio: 11.533 casi, la metà a Roma. Sette le vittime

Aumentano i ricoveri. Cordoglio per la piccola Ginevra di 2 anni positiva al coronavirus deceduta al Bambino Gesù dopo il trasferimento dalla Calabria con un aereo militare

Bollettino Covid Lazio, 30 gennaio 2022
Bollettino Covid Lazio, 30 gennaio 2022

Roma, 30 gennaio 2022 – Lieve raffreddamento della curva dei contagi nel Lazio. Su 19.963 tamponi molecolari e 70.613 tamponi antigenici per un totale di 90.576 tamponi, si registrano 11.533 nuovi casi positivi (-668). La metà dei casi è a Roma città, dove sono a quota 5.620 (-766) i nuovi contagi (qui i dati di ieri 29 gennaio). Il rapporto tra positivi e tamponi è al 12,7%.

Sono 7 le ultime vittime del coronavirus, il totale delle persone decedute è di 9.794 unità da inizio pandemia. Sul fronte ospedaliero aumentano i ricoveri in area medica, sono 2.146 i nuovi pazienti Covid (+24), mentre sono stabili le occupazioni nelle terapie intensive 204. Nel bollettino odierno vengono segnalati anche 8.997 nuovi guariti. Gli attuali positivi in regione sono a quota 291.783 di cui 289.433 in isolamento. 

Approfondisci:

Covid oggi: i dati del 30 gennaio in Italia. Bollettino con contagi e morti

Bollettino Covid Lazio, 30 gennaio 2022
Bollettino Covid Lazio, 30 gennaio 2022

La mappa dei contagi nelle province

Degli 11.533 nuovi casi positivi registrati oggi nel Lazio, 8.682 sono nella Città metropolitana di Roma, di cui 5.620 a Roma città. Degli altri 2.851 contagiati nelle province, il numero più elevato si registra nell’area di Latina, con 1.058 nuovi casi. Segue la provincia di Frosinone con 948, quindi Viterbo con 550 persone risultate positive al tampone e infine Rieti con 295 contagiati.

Ginevra Soressa, la piccola di 2 anni morta al Bambino Gesù

“La piccola è arrivata al Bambino Gesù in condizioni disperate, i team medici non hanno avuto neanche il tempo di intervenire”. Così l'assessore alla sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato sulla morte della piccola Ginevra Soressa, deceduta per Covid ad appena due anni dopo un trasferimento dalla Calabria a Roma. “Oggi è una giornata triste per la scomparsa della piccola proveniente dalla Calabria al ospedale Bambino Gesù. Ci sentiamo profondamente addolorati, alla famiglia va tutto il nostro cordoglio”, conclude D'Amato.

Approfondisci:

Zona arancione in Italia: le regioni a rischio dal 31 gennaio. E forse sarà l'ultima volta

Dati a confronto

Il 30 gennaio dello scorso anno si registravano 261 ricoveri in meno in area medica, 78 in meno in terapia intensiva e 20 decessi in meno. “Numeri che dimostrano l’importanza della vaccinazione”, sottolinea l'assessore D'Amato.

Il punto sulla campagna vaccinale

Ieri 29 gennaio sono state effettuare oltre 57 mila dosi di vaccino. Nel Lazio superata quota 12,5 milioni di somministrazioni di vaccino e di queste 3,4 milioni sono dosi di richiamo pari al 70% della popolazione adulta. Raggiunto il 98% di adulti che ha ricevuto la doppia dose e l’91% degli over 12 sempre in doppia dose.

Open day il 2 febbraio per le future mamme

Negli hub vaccinali: negli hub si può accedere solo su prenotazione per evitare assembramenti. Si terranno il 2 febbraio prossimo diversi open day su tutto il territorio regionale rivolti alle donne in gravidanza e in allattamento. Tutte le info sul sito regionale Salutelazio.it

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?