Roma, 20 settembre 2021 – Calano i contagi nel Lazio: su 5.732 tamponi molecolari e 7.165 tamponi antigenici per un totale di 12.897 tamponi, si registrano 243 nuovi positivi (-34) e sono -28 rispetto a lunedì 13 settembre. Sono 6 i decessi (+4), 442 i ricoverati (+16), 56 le terapie intensive (-2) e 361 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 1,8%. I casi a Roma città sono a quota 127. “Deciso calo dei positivi, mai così bassi dagli ultimi due mesi grazie all'effetto vaccini”, così l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. Sono 11.196 le persone attualmente positive a Covid-19 nel Lazio, 10.698 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono 361.767 e i morti 8.603, su un totale di 381.566 casi esaminati. Covid Lazio, 19 settembre 2021: 277 nuovi casi (144 a Roma) e due morti

Vaccinazioni: l’86% degli adulti ha completato l’iter

''Nel Lazio oramai abbiamo superato 8 milioni e 125mila somministrazioni complessive e oltre l'86% della popolazione adulta ha completato l'iter vaccinale. Se si considera la popolazione over 12 anni siamo a quota 81%. Un risultato lusinghiero che ci pone ai vertici europei e che ha un immediato riscontro nel calo dei positivi, mai così bassi dagli ultimi due mesi. Dobbiamo compiere un ultimo sforzo per arrivare ad una copertura del 90%'', dichiara in una nota l'assessore alla Sanità della Regione, Alessio D'Amato. Terza dose, al via in tutta Italia: ecco a chi viene somministrata

Terza dose all’ospedale Bambino Gesù

"Da oggi vaccinazione massiva con la dose addizionale alle categorie individuate dalla circolare ministeriale, nel Lazio sono circa 65 mila i soggetti interessati. Oggi iniziate vaccinazioni anche all'ospedale pediatrico Bambino Gesù, la dose di richiamo è destinata a circa 400 ragazzi e giovani adulti fragili dai 12 anni in su, seguiti al Bambino Gesù e precedentemente vaccinati presso l'ospedale pediatrico", sottolinea l'assessore nel bollettino Covid quotidiano.

Zingaretti sull'obbligo Green pass per i lavoratori

"Il sindacato giustamente rivendica il diritto di non pagare per andare a lavorare, ma per questo c'è il vaccino offerto dal Servizio sanitario nazionale", ha detto a RaiNews24 il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. "Nella mia Regione - ha aggiunto - quando arriveremo al 90% dei vaccinati, il tema del Green pass anche per andare a lavorare, dal punto di vista statistico, lo potremmo ritenere quasi superato".