Roma, 18 settembre 2021 - Su 9.368 tamponi molecolari e 13.996 tamponi antigenici per un totale di 23.364 tamponi, oggi nel Lazio si registrano 376 nuovi casi positivi (+8 rispetto al dato di ieri: 368). Sono 2 i decessi (-3), 429 i ricoverati (-6), 58 le persone ricoverate nelle terapie intensive (+3) e 607 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 1,6%. I casi a Roma città sono a quota 220. I dati sono stati diffusi dall'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato nell’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid 19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Dall'inizio dell'epidemia nel 2020 i guariti sono 361.080 e i morti 8.595, su un totale di 381.046 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio. Covid Lazio, 17 settembre: 368 nuovi casi (a Roma 189) e 5 decessi

L’invito alla vaccinazione rivolto ai lavoratori

"I lavoratori che non hanno ancora fatto" il vaccino anti- Covid "non si riducano all'ultimo momento". É l' "invito alla vaccinazione" rivolto dall'assessore alla Sanità e Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato, ai lavoratori, in vista dell'obbligo di Green pass che entrerà in vigore dal 15 ottobre. Nuovo decreto Green pass lavoro in Pdf: il testo della bozza definitiva

Calano Rt e incidenza: sotto i 40 casi ogni 100mila abitanti

"Nel Lazio, grazie alla buona copertura della campagna vaccinale continua la discesa dell'Rt, arrivato a 0,74. Scende anche l'incidenza che attualmente è sotto i 40 casi positivi ogni 100mila abitanti. Si tratta di numeri importanti e incoraggianti che confermano la validità della campagna di vaccinazione, anche in relazione a quello che sta accadendo a livello nazionale". Dichiara in una nota l'assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato, sottolineando che "il monitoraggio dei dati della settimana 8-14 agosto pubblicati dalla Fondazione Gimbe riguardanti tutta la Nazione convalidano che questo andamento si sta verificando a livello diffuso in tutta la penisola. In diminuzione, casi, ricoveri ordinari, terapie intensive e decessi in tutta Italia".