quotidiano nazionale
13 set 2021
13 set 2021

Roma, attacco hacker all'ospedale San Giovanni: garantite le urgenze

"Stiamo lavorando per garantire la continuità assistenziale" - assicura l'azienda sanitaria. Indagini in corso da parte della Polizia postale

13 set 2021
Un'immagine che simula e rappresenta la figura di un hacker impegnato in un attacco informatico. Gli Stati Uniti e i suoi più stretti alleati hanno accusatato formalmente la Cina di essere dietro a un'ondata di cyber attacchi senza precedenti che hanno colpito Microsoft e diverse aziende sparse per il mondo.ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO
Attacco hacker
Un'immagine che simula e rappresenta la figura di un hacker impegnato in un attacco informatico. Gli Stati Uniti e i suoi più stretti alleati hanno accusatato formalmente la Cina di essere dietro a un'ondata di cyber attacchi senza precedenti che hanno colpito Microsoft e diverse aziende sparse per il mondo.ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO
Attacco hacker

Roma, 13 settembre 2021 - Attacco hacker all'ospedale San Giovanni Addolorata di Roma. "Sono in corso da questa mattina - informa una nota della struttura - accertamenti tecnici a seguito di un attacco informatico di tipo ransomware. I tecnici della sicurezza informatica sono al lavoro, è subito intervenuta la polizia postale e sono state fatte le dovute segnalazioni a tutte le autorità nazionali competenti".  "Sono proseguite - prosegue la nota del San Giovanni - le attività di ricovero, ambulatoriali, assistenza ed emergenza del pronto soccorso. Le prestazioni di emodinamica, radiologia interventistica e l'attività operatoria si sono svolte regolarmente. Stiamo lavorando alacremente - assicura l'azienda sanitaria - per ripristinare tutte le funzioni nel più breve tempo possibile, garantendo la continuità dell'assistenza ospedaliera".  
In particolare sono stati bloccati computer ed email: non era possibile accedere a cartelle cliniche o a referti: ogni operazione di norma svolta al pc è stata eseguita a mano.

L'attacco cybernetico contro la Regione Lazio

Approfondisci:

Lazio, attacco hacker al portale vaccinazioni. La Regione: "In corso operazioni di difesa"


L'attacco informatico all'ospedale romano arriva proprio quando la Regione Lazio, il cui sistema era stato paralizzato dagli hacker a partire dall'1 agosto, fa sapere di aver ripristinato tutti i servizi. In aiuto della Regione Lazio era intervenuta anche l'Fbi americana.
"La Regione Lazio ha subito uno dei più grandi hackeraggi di sempre. Ora, fortunatamente, abbiamo superato la difficoltà senza perdere nessun dato, e nell'ultima settimana abbiamo ripristinato tutti i servizi in poco più di un mese" - ha dichiarato oggi Albino Ruberti, capo di Gabinetto del presidente della Regione Lazio Zingaretti. "Proprio per questo - ha aggiunto - dobbiamo attrezzarci tutti meglio rispetto alla sicurezza, alla cybersecurity. Abbiamo vissuto momenti durissimi di preoccupazione, per la possibilitaà di offrire servizi e di perdere dati. Stimolerei una riflessione sul rafforzamento di questi strumenti di difesa dagli hacker". Ad oggi i servizi per i cittadini sono tutti operativi e non manca alcun dato, grazie ad un sistema di backup.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?