Cassonetto
Cassonetto

Roma, 7 agosto – Prima hanno cercato di investirlo e poi l'hanno aggredito con una mazza di ferro. È successo questa mattina a un 30enne di origine nigeriana, la sua unica colpa è stata quella di avere chiesto a due uomini di non gettare a terra i rifiuti. Il nigeriano stava pulendo come volontario il marciapiede a Largo Quistello, nella periferia romana di Prima Porta, quando intorno alle 11.30 ha notato due uomini, probabilmente dell'est Europa, che rovistavano nei cassonetti. "Per favore, evitate di sporcare la strada", ha affermato il 30enne. Per tutta risposta, uno dei due uomini è salito su un furgoncino e, facendo marcia indietro, ha cercato di investirlo. Subito dopo è sceso con un bastone di ferro e lo ha picchiato.

I due stranieri sono poi fuggiti via. La vittima è stata trasportata all'ospedale Sant'Andrea. L'uomo è grave, ma non sarebbe in pericolo di vita. Sul posto i poliziotti del commissariato Flaminio per le indagini.