Mercoledì 17 Luglio 2024

25 aprile Roma, celebrazioni, cortei, eventi. Le ricadute sulla viabilità

Dalla posa della corona all'Altare della Patria con Mattarella ai due cortei che si snoderanno per la Capitale, insieme a feste, concerti e al Gran Premio della Liberazione di ciclismo. Ma ci sono anche strade chiuse e linee di trasporto pubblico soppresse

25 aprile a Roma, dalle celebrazione ufficiali ai cortei alle festa, con buona pace del traffico

25 aprile a Roma, dalle celebrazione ufficiali ai cortei alle festa, con buona pace del traffico

Roma, 24 aprile 2023 - Mai come quest'anno, con un governo di destra guidato da Fratelli d'Italia, il 25 aprile, Anniversario della Liberazione dall'oppressione nazifascista, è arrivato alla vigilia della festa tra le polemiche e i distinguo.

Ma, è ricordato sul sito del Ministero della Difesa, il 25 aprile è "Festa di tutti gli italiani": "Il 25 aprile 1945 rappresenta una data fondamentale nella storia della nostra Repubblica. Significò, infatti, per il nostro Paese, l’affermazione della democrazia e della libertà. La fine della guerra e la riconquistata indipendenza. In quel conflitto (la Seconda Guerra mondiale, ndr) gli Italiani, civili e militari, offrirono grandi sacrifici e patirono numerosi lutti ma, alla fine, l’Italia fu nuovamente libera, unita e indipendente sotto un’unica Bandiera, con una grande volontà di ricostruzione, morale e materiale. Ed è proprio il Tricolore il simbolo scelto per il manifesto celebrativo di quest’anno, accompagnato dalla frase 'La libertà è come l’aria' dal discorso sulla Costituzione pronunciato nel 1955 da uno dei padri costituenti della Repubblica italiana, Piero Calamandrei".

Approfondisci:

25 aprile, Sergio Mattarella all'Altare della Patria

25 aprile, Sergio Mattarella all'Altare della Patria
Approfondisci:

Perché il 25 aprile divide ancora: dalla caduta di Mussolini alla Repubblica di Salò, gli snodi della storia restano ferite aperte

Perché il 25 aprile divide ancora: dalla caduta di Mussolini alla Repubblica di Salò, gli snodi della storia restano ferite aperte

Il calendario degli eventi

A Roma, che è città Medaglia d'Oro al Valor Militare per la Resistenza, le celebrazioni che si svolgono nelle maggiori città italiane per questa 78esima ricorrenza sono 'amplificate' dalla presenza dei vertici delle istituzioni nazionali e dalla diretta televisiva della Rai. Già oggi, 24 aprile 2023, alla vigilia della Festa di Liberazione, il presidente Mattarella riceverà al Quirinale, insieme al Ministro della Difesa Guido Crosetto, gli esponenti delle Associazioni Combattentistiche e Partigiane e Associazioni d’Arma. Le manifestazioni per l'Anniversario entreranno nel vivo domani. La mattina del 25 aprile 2023, alle ore 9, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la premier Giorgia Meloni, il ministro della Difesa, Guido Crosetto, renderanno omaggio a tutti i Caduti con la deposizione di una corona d'alloro all’Altare della Patria, a Roma. É prevista la presenza dei presidenti di Camera e Senato, Lorenzo Fontana e Ignazio La Russa (quest’ultimo nel pomeriggio sarà a Praga per la conferenza dei presidenti dei parlamenti europei). La cerimonia sarà trasmessa in diretta su Rai 1. A seguire, il presidente Mattarella, sempre accompagnato dal ministro Crosetto, si recherà a Cuneo, Borgo San Dalmazzo e Boves, per cerimonie connesse con il 78° Anniversario della Liberazione. La Rai effettuerà il collegamento da Cunero dalle 11.45 per la diretta della Cerimonia ufficiale del 78° Anniversario della Liberazione.

Anpi: tra memoria e festa di Liberazione

L'Anpi, Associazione nazionale dei Partigiani d'Italia, sarà presente con una delegazione alle celebrazioni ufficiali con il presidente Mattarella e la premier Meloni all'Altare della Patria. Alle 8.30 alle Fosse Ardeatine renderà omaggio alle vittime della ferocia nazifascista.

Successivamente da Largo Bompiani dalle ore 10 prenderà il via il corteo principale che percorrerà le strade e i luoghi simbolo della Resistenza nella Capitale (Tor Marancia, Garbatella e Ostiense, teatro della battaglia dell'8 e 9 settembre 1943), fino all’arrivo a Porta San Paolo, luogo simbolo dell’inizio della Guerra di Liberazione. Come ormai avviene da quasi un decennio, anche quest'anno il corteo sarà orfano sia della comunità ebraica sia della Brigata Ebraica, entrambe comunque invitate ufficialmente dall'Anpi, alla luce di episodi di contestazione avvenute negli scorsi anni da parte di esponenti dei centri sociali.

Con Anpi i Lakota Sioux

Per la prima volta il tradizionale corteo romano per il 25 aprile vedrà la presenza di una delegazione degli indiani d'America. Alla manifestazione organizzata dall'Anpi, infatti, prenderanno parte alcuni appartenenti della Wambli Gleska, un'associazione legata alla tradizione dei Lakota Sioux. Infine sul palco di porta San Paolo, tra teatro e musica, si terranno comizi e interventi, tra i quali anche quello del segretario nazionale della Cgil, Maurizio Landini. Prevista anche la presenza del Campidoglio.

Il corteo a Centocelle

Un secondo corteo e presidio antifascista avrà luogo invece a Centocelle dove saranno in piazza le realtà di base, comitati e centri sociali.

In occasione dell'Anniversario, torna poi a Roma il Gran Premio della Liberazione. Nell’ambito del ciclismo, la corsa è considerata una sorta di “mondiale primavera” essendo riservata agli under 23 e che, nella Capitale, è tra gli eventi sportivi più longevi. Un classico che dal 1946 ad oggi, è stato interrotto solo nei due anni della pandemia. Come sempre, la zona di partenza e arrivo resta a viale delle Terme di Caracalla e si svolgerà nell’arco delle giornate del 24 e 25 aprile tra le 9 e le 18.

Approfondisci:

25 Aprile a Roma: tre giorni di festa della Resistenza alla Garbatella

25 Aprile a Roma: tre giorni di festa della Resistenza alla Garbatella

L'impatto sulla viabilità

Dalle 8 alle 13, una manifestazione si svolgerà da piazza delle Camelie a via Locorotondo. Le linee C5 e 542 effettueranno la fermata di capolinea a Parco di Centocelle, dopo una deviazione dal normale percorso. Possibili brevi stop, al passaggio del corteo, per le linee 5, 14, 19, 106, 313, 450, 542 e 556. Il corteo percorrerà piazza San Felice da Cantalice, via dei Castani, piazza dei Mirti, via Parlatore, via Delpino, via Chiovenda, via delle Orchidee, via dei Gelsi, viale Togliatti e via Molfetta. Saranno possibili rallentamenti o momentanei stop anche alle linee di Roma tpl 548, 552, 213 e 543.

Sempre nel quartiere Ostiense, dalle 18 è in programma l'evento "Il Coraggio di Ricordare", tra Porta San Paolo-Piramide Cestia-piazzale Ostiense. Dalle 18 e fino al termine del servizio, saranno deviate le linee bus 23, 30, 77, 83, 280, 715, 716, 718, 719, 775. Dalle 18 sarà chiusa al traffico via Raffele Persichetti e alle 20.30 piazzale Ostiense (lato via Campo Boario). Festa della Liberazione anche in piazza della Colonnetta, con la deviazione da inizio servizio a fine esigenze la linea 032 in direzione di via dell'Isola Farnese.

Dalle 9 alle 14, il corteo dell’Anpi da largo Benedetto Bompiani raggiungerà piazzale Ostiense, sfilando lungo via delle Sette Chiese, via di Santa Petronilla, via Rufina, viale di Tor Marancia, piazza Rufino, via Colombo, via Genocchi, piazza Oderico da Pordenone, via Guglielmo Massaia, piazza Bonomelli, viale Massaia, piazza Michele da Carbonara, viale Massaia, piazza Biffi, circonvallazione Ostiense, Ponte Settimia Spizzichino, via Ostiense. Previste deviazioni o rallentamenti per le linee 3nav, 23, 30, 75, 77, 83, 160, 280, 671, 714, 715, 716, 718, 719, 775, 792.

Dalle 15,30 alle 18, corteo con partenza e arrivo in piazza Santa Maria Consolatrice. Possibili deviazioni o brevi stop per la linea 545. Il corteo percorrerà via Ricotti, piazza De Cristoforis, via Baldissera, via Pianell, via Cugia.

In occasione del 25 aprile, torna poi a Roma il Gran Premio della Liberazione, evento ciclistico riservato dal 1946 agli under 23. Il percorso (ore 9-18) interesserà viale delle Terme di Caracalla, via Antoniniana, via Baccelli, largo e viale delle Terme di Caracalla, viale di Porta Ardeatina, piazzale Ostiense, viale Giotto, largo Fioritto, viale Baccelli, nuovamente via Antoniniana e viale Baccelli, largo Vittime del Terrorismo e viale delle Terme di Caracalla. Dalle 7,30 alle 19, nei due giorni, le linee 160, 671, 714, 715 e 792 saranno interessate da provvedimenti di deviazione dei percorsi. Le strade di svolgimento della gara, saranno chiuse al traffico. Il servizio pubblico modificherà dunque il percorso delle linee bus 160-671-714-715 e 792. Linea 160 direzione viale Washington: da via Cristoforo Colombo, viale delle Terme di Caracalla, piazzale Numa Pompilio, viale Terme di Caracalla, piazza Porta Capena, normale di linea; direzione piazzale Caduti Montagnola: da piazza Porta Capena, viale delle Terme di Caracalla, piazzale Numa Pompilio, viale delle Terme di Caracalla, via Cristoforo Colombo, immissione nella corsia laterale al primo varco utile dopo gli archi di Porta Ardeatina, normale di linea. Linee 671-714 e 792 solo direzione piazzale Pier Luigi Nervi/Eudes: percorrono la corsia centrale di viale delle Terme di Caracalla fino al primo varco utile dopo gli archi di porta Ardeatina. Linea 715 direzione via del Teatro Marcello: da piazzale Ostiense, via della Piramide Cestia, piazza Albania, via di Santa Prisca, normale di linea; direzione Tiberio Imperatore: da piazza Albania, via della Piramide Cestia, Porta San Paolo, piazzale Ostiense, normale itinerario. Sospese le fermate 82376-82353-82354-76854-78869-78870-77338-77340-77331-77332-70840-70841-70838

Da ricordare poi che, il 25 aprile, è previsto il normale servizio dei giorni festivi sull'intera rete. Ultime corse metro alle ore 23,30 ad eccezione della metro A che, come di consueto, per lavori, dalla domenica al giovedì a partire dalle ore 21 viaggia su bus lungo l'intero percorso. I parcheggi di scambio e le biglietterie Atac seguono i consueti orari.

Approfondisci:

25 aprile a Roma, cosa fare: gli appuntamenti da non perdere

25 aprile a Roma, cosa fare: gli appuntamenti da non perdere