Meccanoplstica
Meccanoplstica

Va verso il “tutto elettrico” il futuro di Meccanoplastica. L’attività (in via Albert Einstein 35/51 a Campi Bisenzio, Firenze) ha aperto nel 1983 e, ben presto, da impresa artigianale si è evoluta verso l’industrializzazione, soprattutto negli ultimi anni. «Utilizziamo la tecnologia FULL ELECTRIC a recupero di energia, permettendo così un importante contenimento del consumo energetico – spiega Alberto Mencherini, uno dei titolari dell’attività che si occupa di macchinari per estrusione, iniezione e stiro soffiaggio -. Le nostre sono, dunque, macchine di qualità e innovative».

Meccanoplastica, che conta 24 dipendenti, è posizionata anche sul mercato estero, con una seconda sede a Barcellona. «Realizziamo in particolare macchine di estrusione soffiaggio, macchine per trasformare le materie plastiche e produrre bottiglie e contenitori di vario volume e forma – prosegue -. Abbiamo anche un ottimo servizio di assistenza post vendita. Il settore che ha avuto più richieste in questi mesi di emergenza sanitaria è stato quello relativo ai prodotti della casa, alimentare e farmaceutico. A risentire invece maggiormente della crisi è stato l’ambito cosmetico. Stiamo lavorando su tre nuovi prototipi di impianti incentrati su una nuova tecnologia – conclude Alberto Mencherini -. Abbiamo in ponte di acquistare un nuovo stabilimento produttivo in zona e questo comporterà anche un’espansione con conseguente aumento del personale. Un cambiamento che ci aiuterà a guardare al mercato globale in modo più strutturato. Il 70% della nostra attività è infatti all’estero (soprattutto Europa e Stati Uniti, con forti prospettive anche in Cina ed India)».

info@meccanoplastica-group.com

www.meccanoplastica-group.com

 

Torna alla Home Page