Repowerᵉ, la prima barca elettrica di Repower
Repowerᵉ, la prima barca elettrica di Repower

La sostenibilità di mari, oceani e laghi è sempre più cruciale per il futuro del pianeta: la nautica rappresenta quindi una nuova frontiera per la mobilità sostenibile ed elettrica. E il nuovo modo sostenibile per muoversi anche sull’acqua si chiama Repowere, la prima barca full electric lanciata da Repower, Gruppo internazionale attivo nel settore dell’energia e uno dei player di riferimento nel campo della mobilità elettrica.

Zero emissioni, zero rumore. Presentata con grande successo allo scorso Salone Nautico di Genova, Repowere è l’evoluzione cabinata di una imbarcazione aperta, da 10,5 metri di lunghezza per 3 di larghezza, ricaricabile anche attraverso sistemi di ricarica veloce del mondo e-car come i sistemi Repower PALINA e BITTA.

È un’imbarcazione che nasce prima di tutto come mezzo da lavoro e non a caso la sua prima applicazione in versione open è per servizi taxi sul lago di Garda, ma può trovare utilizzo anche nel mondo del diporto, per scoprire nuovi modi di navigare. Prevede due motori elettrici da 20 kW ciascuno e può contare su un pacco batterie da 40 kWh. Alla velocità di esercizio di 5/6 nodi l’autonomia è di più di 10 ore, ed è omologata per navigare in condizioni di mare con onda fino a due metri

Quest’estate Repowere si presenta ad italiani e turisti con un tour d’eccezione per i mari e laghi del nostro Paese: dopo le tappe di Sestri Levante, dove a maggio la barca full electric è stata “special guest” del Riviera International Film Festival, e ai Campionati Italiani di Canottaggio di Varese a inizio giugno, sarà possibile vedere Repowere nella splendida cornice del Lago di Garda, dove farà diverse tappe facendo base a Sirmione nei mesi di luglio e agosto.

Con Repowere viene sviluppato coerentemente l’approccio di Repower alla mobilità elettrica, che prende il nome di Homo Mobilis by Repower e si compone di diversi prodotti, soluzioni digitali e modelli innovativi che sono diventati best practice per il settore. Oggi la multinazionale dell’energia rappresenta uno dei player di riferimento del comparto, potendo contare su un ventaglio di soluzioni innovative, sotto il profilo dell’approccio, dell’innovazione e del design, tra cui spiccano gli strumenti di ricarica pluripremiati PALINA e BITTA, veri e propri oggetti di design.

La mobilità elettrica ha già saputo contaminare il mercato automotive, facendo convergere competenze di settori diversi quali Energy e ICT verso nuove soluzioni di mobilità: ora è la volta della nautica, nuova frontiera in questo campo.