Ilona Staller, in arte Cicciolina (Alive)
Ilona Staller, in arte Cicciolina (Alive)

Roma, 11 febbraio 2020 - Ilona Staller, in arte Cicciolina contro il taglio dei vitalizi, soprattutto ai deputati: "Me ne vado dall'Italia". "Vorrei capire perché gli ex senatori riavranno i vitalizi... gli ex deputati sono pecore nere, avranno solo calci in culo? Non è giusto, c'è qualcosa che non mi quadra", si sfoga l'ex parlamentare del Partito Radicale, ed ex attrice porno. Al Senato la Commissione contenziosa potrebbe ripristinare i vitalizi per i membri di palazzo Madama, e Ilona è "inca..volata nera", sbotta con i cronisti in Transatlantico alla Camera.

Il bersaglio è il Movimento 5 Stelle, che sabato prossimo scenderà in piazza a Roma per protestare contro il ripristino dell'assegno destinato ai senatori, solo a loro. "Grillo il furbetto ha detto le stesse cose che io dicevo prima... perché dobbiamo pagare i senatori a vita? C'è gente che prende soldi senza essere mai stata votata dal popolo italiano. Io ho preso 20mila voti, nominata dal popolo italiano, ero seconda a Marco Pannella. E mi stanno trattando a pesci in faccia...". 

La Staller attacca soprattutto Luigi Di Maio: "Da 3.100 lordi che prendevo, mister 'genio' (le sue parole riferendosi a Di Maio, ndr) mi ha 'messo' mille euro al mese... nel frattempo potevo anche morire di fame se non mi davo da fare. Ma con un governo così mi sa che me ne vado dall'Italia". E non basta: "A me non può fregare niente di Di Maio, di quello che fa in piazza. Mi pare sia stato mandato via dal suo gruppo... una volta vendeva le bibite e ora è ministro".

L'ex capo politico dei M5s è nel mirino di Cicciolina: "Dico una cosa: se in campagna elettorale avessi promesso a tutti il reddito di cittadinanza, oggi sarei stra-ministro, anzi, starei a Strasburgo...". L'ex deputata del Partito Radicale non ci sta: "I miei 20mila euro all'anno in cosa hanno 'turbato' Di Maio?. Se riesco a vivere con quei soldi? No, non ci riesco... Prendo quanto danno a quelli che vengono dall'estero, i neri neri neri, e sono bianca bianca bianca...", si lamenta l'attrice ungherese naturalizzata italiana. Che conclude: "Cari Di Maio e Salvini: incominciate a dimezzare i vostri c... di stipendi, e vedrete che la gente sarà più contenta".