Lunedì 22 Luglio 2024

Via Rasella, Ignazio La Russa si scusa: “Ho sbagliato a non dire che furono uccisi soldati nazisti”

Il presidente del Senato prova a chiudere la polemica scaturita dalle sue dichiarazioni sull’azione partigiana. Ma l’Anpi: “Dovrebbe dimettersi”

Il presidente del Senato Ignazio La Russa (ImagoE)

Il presidente del Senato Ignazio La Russa (ImagoE)

Roma, 1 aprile 2023 - Ignazio La Russa prova a chiudere la polemica scaturita da una sua intervista in cui si soffermava sull'eccidio delle Fosse Ardeatine e sull'operazione di Gruppi di azione partigiana a Via Rasella, definita "una pagina tutt'altro che nobile della resistenza" perché "quelli uccisi furono una banda musicale di semi-pensionati e non nazisti delle SS".

"Ho sbagliato a non sottolineare che i tedeschi uccisi fossero soldati nazisti, ma credevo che fosse ovvio e scontato oltre che notorio", dice oggi il presidente del Senato in una nota, sottolineando di aver "più volte partecipato con profondo sdegno e commozione" alle celebrazioni per l'eccidio delle Fosse Ardeatine. "Non so poi se effettivamente è errata la notizia, più volte pubblicata e da me presa per buona, che i riservisti altoatesini inquadrati nella Polizia tedesca facessero anche parte della banda militare del corpo", chiarisce la seconda carica dello Stato.

"Anzi, quel che è certo, è che proprio per evitare polemiche mi sono volutamente astenuto nel dire che sull'azione partigiana di via Rasella molti, anche di sinistra, sono stati assai critici. Mi sono limitato a dire 'non è stata una delle pagine più gloriose della Resistenza partigiana' – conclude La Russa – . Fatte salve le persone che hanno commentato pretestuosamente e in prevenuta malafede, voglio invece scusarmi con chi anche in forza di resoconti imprecisi abbia comunque trovato motivi di sentirsi offeso".

L’Anpi: “La Russa dovrebbe dimettersi”

Scuse e dichiarazioni che però non sembrano sufficienti per l’Associazione Nazionale Partigiani Italiani. “Ignazio La Russa dovrebbe avere lui la coscienza delle dimissioni da Presidente del Senato dopo le sue parole su via Rasella perché è palesemente inadeguato al ruolo che ricopre”, dice infatti il presidente Gianfranco Pagliarulo rispondendo a una domanda Radio Popolare sulla possibile richiesta di sue dimissioni proprio da parte dell'Anpi.