Sabato 20 Luglio 2024

Cosa sono i Top Jobs europei e come vengono scelti i candidati

Dopo le critiche della presidente Meloni ai meccanismi di designazione dei candidati, c’è grande attesa per il vertice di oggi. Quali sono i ruoli da ricoprire e che importanza hanno

Roma, 27 giugno 2024 –È il giorno del vertice Ue decisivo per le nomine dei ‘Top Jobs’, le più alte cariche europee per i prossimi cinque anni. Grande attesa per la posizione che prenderà la premier Giorgia Meloni, che ieri ha criticato, durante i suoi interventi in Parlamento, il modo in cui si è arrivati alla designazione dei candidati. 

Attesa per le nomine dei 'Top Jobs' Ue dopo le Elezioni europee dell'8 e 9 giugno (Dire)
Attesa per le nomine dei 'Top Jobs' Ue dopo le Elezioni europee dell'8 e 9 giugno (Dire)

Cosa sono i ‘Top Jobs’ europei

Nell’ambito della politica comunitaria, i cosiddetti ‘Top Jobs’ sono i ruoli di vertice delle principali istituzioni dell’Ue, cioè la presidenza della Commissione Europea, del Consiglio Europeo e dell’Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza. Sono posizioni fondamentali per la guida politica e amministrativa dell’Unione. 

Le nomine

Le nomine dei ‘Top Jobs’ sono decise dopo le elezioni europee, tenendo conto degli equilibri politici che ne risultano. Solitamente, si distribuiscono le cariche tra i principali gruppi, cercando di mantenere un equilibrio sia geografico che politico

La lista dei candidati ai diversi ruoli necessita del sostegno di una “maggioranza qualificata”, cioè di almeno 15 dei 27 leader dell’Unione. Inoltre, il presidente della Commissione europea deve ricevere anche la maggioranza dei voti nel Parlamento europeo.

La Commissione europea

La Commissione europea rappresenta il ramo esecutivo dell’Ue: contribuisce a definirne la strategia globale, propone nuove leggi e nuove politiche e ne controlla l'attuazione, gestisce il bilancio.

Il ruolo di Presidente della Commissione è di conseguenza la posizione più influente tra tutte le istituzioni comunitarie. Al momento, l’incarico è ricoperto da Ursula von der Leyen, che mira al secondo mandato. 

Il Consiglio europeo e della Ue

Ma cosa sono il Consiglio europeo e il Consiglio dell’Unione europea? Il primo è quello che va in scena oggi a Bruxelles, ed è l’organismo che fissa "le priorità e gli indirizzi politici" generali dell'Unione, esaminando i problemi del processo di integrazione. È composto dai capi di Stato o di governo degli Stati membri. Il Presidente del Consiglio europeo presiede quindi i vertici dei leader nazionali e gioca un ruolo chiave nel definire l’agenda politica dell’Ue. Attualmente, il ruolo è ricoperto da Charles Michel, il cui mandato sta per scadere. 

Il Consiglio dell'Unione europea è invece un organo decisionale che riunisce i ministri dei 27 paesi dell'Unione. I suoi ruoli sono negoziare e adottare la legislazione Ue e il bilancio europeo, concludere accordi internazionali a nome dell’Unione e elaborare la politica estera e di sicurezza comunitaria.

L’Alto Rappresentante per la Politica Estera

Il compito dell’Alto Rappresentante per la Politica Estera è di formare e guidare lo sviluppo della politica estera e di sicurezza comune, presiedere il Consiglio Affari esteri – che riunisce i ministri degli esteri e delle difesa dei paesi membri –  e guidare l’Agenzia europea per la difesa.  L’attuale Alto rappresentante è Joseph Borrel, che si dimetterà entro la fine dell’anno.