Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
28 lug 2019

Tav, la Lega ai 5 stelle: "Che ci state a fare in un governo che la farà?"

Scintille tra gli alleati, i pentastellati replicano: "Fanno i bulli sulla Tav coprendosi dietro ai numeri di Pd e Berlusconi"

28 lug 2019
20100121- CLJ - SUSA (TORINO) - TORINO - TORINO-LIONE: GRILLO A NO TAV, AVETE DNA CHE NON SI PIEGA - Il comico Beppe Grillo al presidio No Tav, oggi 21 gennaio 2010 a Susa (Torino).  " Vogliono prenderci per stanchezza, e sono sempre più forti, ma noi abbiamo il dna che non si piega " . Lo ha detto Beppe Grillo ai No Tav, alcune centinaia, che ha incontrato alla baracca-presidio di Susa dove da giorni protestano per l'avvio dei sondaggi della Torino-Lione.  " Stanno riducendo l'Italia in 'good and bad italy' - ha aggiunto il comico genovese riferendosi alla classe politica italiana - noi siamo la 'bad italy', ma più ci trattano così più diventeremo cattivi " . ANSA / Tonino Di Marco / DBA
Beppe Grillo a una manifestazione No Tav (Ansa)
20100121- CLJ - SUSA (TORINO) - TORINO - TORINO-LIONE: GRILLO A NO TAV, AVETE DNA CHE NON SI PIEGA - Il comico Beppe Grillo al presidio No Tav, oggi 21 gennaio 2010 a Susa (Torino).  " Vogliono prenderci per stanchezza, e sono sempre più forti, ma noi abbiamo il dna che non si piega " . Lo ha detto Beppe Grillo ai No Tav, alcune centinaia, che ha incontrato alla baracca-presidio di Susa dove da giorni protestano per l'avvio dei sondaggi della Torino-Lione.  " Stanno riducendo l'Italia in 'good and bad italy' - ha aggiunto il comico genovese riferendosi alla classe politica italiana - noi siamo la 'bad italy', ma più ci trattano così più diventeremo cattivi " . ANSA / Tonino Di Marco / DBA
Beppe Grillo a una manifestazione No Tav (Ansa)

Roma, 28 luglio 2019 - La Tav continua ad agitare le due contrapposte anime del governo. Il giorno dopo la manifestazione in Val Susa, i 5 stelle sconfitti - la Torino-Lione si farà, dubbi non ce ne sono - lanciano dal web i loro proclami contro l'opera (definita "inutile, antistorica, dannosa") e ricevono a stretto giro l'irridente risposta della Lega vittoriosa: che ci stanno ancora a fare al governo, visto che la Tav si farà?

Conte: "Non realizzare la Tav costa molto più che completarla"

LA LEGA -  I capigruppo del Carroccio Riccardo Molinari e Massimiliano Romeo, in una nota, replicano alla furia No-Tav grillina senza far sconti: "Se per i 5 Stelle la Tav è un delitto, uno spreco, un crimine, un regalo a Macron e al partito del cemento, che ci stanno a fare in un governo che la realizzerà? Se vogliono possono dimettersi, nessuno li obbliga". Insomma, la Lega mette in dubbio l'alleanza di governo.

A microfoni spenti, fonti leghiste spiegano: "Sulla Tav per noi non è un avvertimento, è proprio un 'vaffa', perché le cose vanno avanti anche senza di loro". E ancora: "Se ci stanno, bene. Se non ci stanno perché non si dimettono? Nessun avvertimento, solo una presa d'atto. Noi non mettiamo in discussione il governo, semmai sono loro a farlo. Le cose da fare sono sotto gli occhi di tutti". Su questo i leghisti non sono disposti a proseguire la discussione, dopo il sì del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Anzi, il segretario Matteo Salvini potrebbe recarsi presto sul cantiere piemontese per sottolineare anche con una presenza fisica la determinazione del partito nel portare a termine l'infrastruttura.

LA REPLICA PENTASTELLATA - "Così è fin troppo facile, dalla Lega fanno i bulli sulla Tav coprendosi dietro ai numeri di Pd e Berlusconi. Se ogni forza politica votasse per sé passerebbe la mozione M5S. Solo votando insieme Lega e Pd o Lega e Forza Italia passerebbe la loro mozione", si legge in una nota del M5S. "Lo dicano ai cittadini, dicano - prosegue il comunicato dei 5 stelle - che dopo il famoso patto della crostata ora se n'è siglato un altro di patto, quello del cemento, da parte di tutti i partiti italiani, per regalare 2 miliardi di euro delle tasse degli italiani alla Francia di Macron. Non a caso anche +Europa spalleggia i leghisti, forse gli devono un favore dopo aver regalato milioni di euro a Radio Soros?". 

Sul blog delle stelle campeggia da stamane la filippica anti-Tav. Che tra l'altro recita: "All'Europa non puoi chiedere flessibilità per investire su scuola, sanità e opere pubbliche utili ai cittadini ma, all'improvviso e senza un perché, ecco che aumenta il finanziamento per fare un treno merci e bucare una montagna". E nel merito dell'opera, i 5 stelle si chiedono: "Come si può votare a favore in Parlamento di un'opera inutile, antistorica, dannosa, che sarà pronta nel 2035 quando il futuro l'avrà già riposta nell'angolino dell'inservibilità e dell'inefficacia, è un mistero per tutti noi". 

Poi la promessa, mista alla visione del futuro: "Battaglieremo finché ne avremo la possibilità, con la consapevolezza che già oggi esiste l'Hyperloop, un supertreno che raggiunge i 1.223 km/h viaggiando in un tubo interrato o appoggiato su piloni, senza quindi consumare suolo. Si potrebbe andare da Milano a Bologna in 9 minuti. Nove minuti! Servirebbe solo un pò di visione e un pò di coraggio", aggiungono. "Il Movimento 5 Stelle guarda al futuro e dovrebbero farlo anche gli altri partiti! Restiamo orgogliosamente No-Tav". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?