22 gen 2022

"Chiamatemi sindaco, non mi offendo. Nella mia Piacenza conta solo il merito"

Patrizia Barbieri, prima cittadina di Piacenza, è l’unica in questo ruolo nelle città sopra i 100mila abitanti. "Chiamarmi sindaco non è mica un’offesa. Io mi concentro sul ruolo: è un servizio, non un’immagine"

valerio baroncini, inviato a piacenza
Politica

E poi arriva la "Patty". Le dipendenti comunali la chiamano così, come si fa con un’amica. Piacenza, piazza Cavalli, il sole scongela la galaverna. Lei, unica donna in Italia alla guida di un Comune sopra i 100mila abitanti, non ha paura di camminare sul ghiaccio del pensiero libero che può dividere. Sotto una luce diversa, razionale e moderata, femminile. Femminista?: "Chiamatemi sindaco, va benissimo". Nel pieno del dibattito sulla parità di genere, della forma che si fa sostanza, la mosca bianca della politica italiana, l’unica sopravvissuta, dopo Virginia Raggi e Chiara Appendino, dice lei in gag, stupirà molti. Perché sindaco e non sindaca, Patrizia Barbieri? "I nomi sono importanti? Sono importanti i fatti, non le parole. Mi interessa molto di più come ci si approccia e si lavora con un’amministratore o amministratrice, di un’etichetta che alla fine non fa la differenza". Ma molte sue colleghe e anche molte donne e uomini non la pensano così. "Io mi concentro sul ruolo: è un servizio, non un’immagine". Eppure essere spesso l’unica donna non sarà facile. "E’ così. Se sei una perfezionista, passi per la rompiscatole. Se ridi, passi per quella frivola. Se sei ferma, passi per quella rigida. L’uomo, invece, è quello preciso. Oppure il simpaticone. O, ancora, quello forte". Dunque, il sessismo resiste. "Ma si combatte con il merito, non con le parole. Sindaco non è mica un’offesa. E’ il merito che deve emergere, è indispensabile. Poi, più in generale, per una donna fare il sindaco è difficile perché coniugare impegni privati e pubblici è veramente gravoso, devi avere una famiglia che ti comprende". E la sua la capisce? "Sì, le mie figlie sono grandi ormai, mio marito fa il magistrato (il giudice Pierpaolo Beluzzi, ha seguito Calcioscommesse e Piazza Fontana; Barbieri è avvocato, ndr ). Sono fuori dalle sette fino ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?