Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Matteo Salvini a testa in giù. Murales choc a Torino, lui: "Che squallore"

Il vicepremier: "Quanto odio"

Ultimo aggiornamento il 10 settembre 2018 alle 13:52
Il murales di Torino in cui è ritratto Matteo Salvini (Dire)

Torino, 10 settembre 2018 - Matteo Salvini bersaglio di un murales choc a Torino. Il vicepremier è stato ritratto in un muro del centro del capoluogo piemontese a testa in giù, come lui stesso ha mostrato postando una foto del disegno sui suoi profili social. "Salvini a testa in giù in centro a Torino. Che squallore. Quanto odio - commenta il leader della Lega -. Noi rispondiamo con idee, cuore e coraggio, so che siamo in tantissimi, vero?". Non è la prima volta che Salvini è protagonista di opere di street art di critica politica. Quest'estate a Roma era comparso un murales in cui era rappresentato in tonaca da prete e crocifisso in mano, mentre poco dopo l'insediamento del nuovo governo era stato ritratto in un "bacio" con l'altro vicepremier Luigi Di Maio.

Il nuovo murales era stato denunciato ieri dal consigliere comunale della Lega Fabrizio Ricca, postando la foto su Facebook. A corredo il commento: "Non ci fermerete mai!!! #Nessunotocchisalvini". "Chi ha fatto questo - ha poi dichiarato - è chiaramente una bestia. Ma non ci spaventa. Siamo ogni giorno più forti, e queste dimostrazioni ci danno ancora più forza. Piena vicinanza e solidarietà a Matteo Salvini, al quale diciamo che deve stare tranquillo perché tanto l'Italia è con lui".

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.