Torino, 10 settembre 2018 - Matteo Salvini bersaglio di un murales choc a Torino. Il vicepremier è stato ritratto in un muro del centro del capoluogo piemontese a testa in giù, come lui stesso ha mostrato postando una foto del disegno sui suoi profili social. "Salvini a testa in giù in centro a Torino. Che squallore. Quanto odio - commenta il leader della Lega -. Noi rispondiamo con idee, cuore e coraggio, so che siamo in tantissimi, vero?". Non è la prima volta che Salvini è protagonista di opere di street art di critica politica. Quest'estate a Roma era comparso un murales in cui era rappresentato in tonaca da prete e crocifisso in mano, mentre poco dopo l'insediamento del nuovo governo era stato ritratto in un "bacio" con l'altro vicepremier Luigi Di Maio.

Il nuovo murales era stato denunciato ieri dal consigliere comunale della Lega Fabrizio Ricca, postando la foto su Facebook. A corredo il commento: "Non ci fermerete mai!!! #Nessunotocchisalvini". "Chi ha fatto questo - ha poi dichiarato - è chiaramente una bestia. Ma non ci spaventa. Siamo ogni giorno più forti, e queste dimostrazioni ci danno ancora più forza. Piena vicinanza e solidarietà a Matteo Salvini, al quale diciamo che deve stare tranquillo perché tanto l'Italia è con lui".