Matteo Salvini al Papeete (LaPresse)
Matteo Salvini al Papeete (LaPresse)

Milano Marittima (Ravenna), 2 agosto 2019 - "Eccolo, eccolo". La folla di fan sfegatati, semplici curiosi e giornalisti, tutti con cellulare alla mano, si gira di scatto e punta subito l’obiettivo, arrivato a sorpresa dal mare. Matteo Salvini, camicia a righe bianche e blu, pantalone lungo scuro e le infradito nere in gomma, che fanno molto stile balneare, si presenta al bagno Papeete di Milano Marittima all’ora di pranzo.

L'occasione è la conferenza stampa di presentazione della festa nazionale della Lega Romagna, da oggi al 6 agosto a Cervia (dove lui stesso sarà protagonista sabato sera), ma al Papeete sono sempre tutti pronti perché è qui che per almeno due settimane d’estate va in scena il ‘Viminale on the beach’. "Salvini viene spesso – dicono i dipendenti dello stabilimento balneare –. In tanti ci chiedono dov’è, che cosa fa, poi lo cercano per un selfie e lui è sempre gentilissimo con tutti". E infatti il vicepremier viene subito accerchiato dalla folla di circa duecento persone ma questa volta decide prima di sedersi tra il sottosegretario alla Giustizia Jacopo Morrone e il ministro per gli Affari europei Lorenzo Fontana e rimanda i selfie al dopoconferenza.

Poi comincia con i ringraziamenti, in particolare alla "Romagna che dà una splendida accoglienza a me, a mio figlio e a milioni di italiani e turisti stranieri". Parla del prossimo candidato alla presidenza della Regione Emilia-Romagna che "mi piacerebbe fosse Lucia Borgonzoni". Questa è "una splendida terra – sottolinea ancora – che ha dato tanti segnali di cambiamento come il Comune di Forlì e il Comune di Ferrara che sono due modelli evidenti". Sorride poco distante il neoeletto sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini. Accanto a lui c’è Massimo Casanova, patron del Papeete, fresco di elezione al Parlamento europeo, che da sempre concede ospitalità al ministro dell’Interno. "Siamo felici di avere qui Matteo – dice –, resterà per qualche giorno e di sicuro starà tra la gente: noi siamo uomini del popolo. Poi partiremo insieme per un tour in mezz’Italia". Durante la conferenza la gente applaude: è Salvini show.

Finisce la conferenza e tutti corrono incontro al vicepremier con il cellulare. Tra loro c’è Mariateresa Andrini, pensionata di Bassano Bresciano, arrivata con la famiglia e "mia nipote che ha 14 anni ed è matta per Salvini". Marco Zeli, fisioterapista ventitreenne di Como dice di ammirare Salvini per le sue idee, come quella di "aiutare i migranti nei loro Paesi e la lotta in Europa per ottenere più diritti per l’Italia". L’imprenditore Luciano Leporis, da Torino, ha scelto di trascorrere qui la sua settimana di ferie: "Sono arrivato ieri e mi piacerebbe incontrarlo. È il politico migliore di questo momento".

Salvini al Papeete, tra una diretta tv e l’altra (una era in programma ieri alle 14.30, ovviamente ‘on the beach’), si rilassa con familiari e amici. "Il suo cocktail preferito è il mojito – dicono i ben informati –. E a tavola mangia pesce e piadina". E dopo ogni pasto, naturalmente, gli immancabili selfie.