Milano, Salvini al No Tax Day (LaPresse)
Milano, Salvini al No Tax Day (LaPresse)

Milano, 14 dicembre 2019 - Serve un "comitato di salvezza nazionale". Ne è convinto Matteo Salvini che lancia l'appello al suo arrivo al 'No tax day' di Milano.  "Se vogliamo salvare l'Italia fermiamoci e mettiamoci attorno a un tavolo. Sennò questi fanno fallire una banca al giorno e scappare un'impresa al giorno e questo da italiano non l'accetto". Il riferimento è al commissariamento di Banca Popolare di Bari, deciso da Bankitalia. Ma il "comitato" salviniano avrebbe ampio spettro e soprattutto metterebbe insieme maggioranza e opposizione. L'appello è infatti all'indirizzo del premier Conte e delle forze di governo. "Scegliamo alcuni interventi urgenti comuni, ridisegniamo le regole, salviamo il Paese che altrimenti rischia di affondare", incalza Salvini. Dopodiché "torniamo a votare". 

Non solo banche, il leader della Lega individua "cinque emergenze: risparmio, infrastrutture, burocrazia, politiche di crescita e tutela della salute". Questioni da affrontare a braccetto col 'nemico', dice, assicurando di voler seppellire, almeno per il momento, l'ascia di guerra: "Noi chiamiamo tutti attorno al tavolo, da Leu a FI, e vediamo", perché "la situazione è molto grave e lo steccato opposizione-maggioranza merita di essere superato". Dunque, con questa proposta, "la Lega va oltre l'interesse politico e partitico di parte e si mette in gioco". Se arriverà una risposta positiva, il Carroccio si dichiara pronto "già da "lunedì" a negoziare. 

"Stiamo vivendo un momento drammatico in cui tutti dovrebbero fermarsi - argomenta l'ex vicepremier - . Chiediamo di sedersi tutti intorno a un tavolo a riflettere sui rischi che l'Italia sta vivendo. Se rischia di saltare una banca come la popolare di Bari e con i licenziamenti all'Ilva rischia di saltare un'intera Regione e con lei l'Italia. Quindi non penso sia più il momento della polemica. Faccio un appello a tutti quelli che hanno a cuore il futuro dell'Italia, fermatevi, fermiamoci. Sediamoci attorno a un tavolo con un comitato di salvezza nazionale".