Europee: Zingaretti, Salvini, Meloni e Di Maio
Europee: Zingaretti, Salvini, Meloni e Di Maio

Roma, 27 maggio 2019 - Ultimato in Italia lo spoglio delle schede per le elezioni europee 2019. I risultati definitivi dello scrutinio confermano quanto stimato nelle proiezioni che anticipavano il risultato eclatante della Lega di Salvini, primo partito oltre il 34%, una percentuale che supera la forchetta indicata dagli exit poll. Da segnalare il sorpasso del Pd (rispetto alle ultime politiche) sul Movimento 5 Stelle, quasi doppiato dall'alleato di governo, con un ribaltamento dei rapporti di forza stabiliti dal voto del marzo 2018. La mappa che trovate di seguito entra nel dettaglio dei voti ottenuti dai partiti regione per regione, città per città, e riporta il numero di seggi stimato per ogni lista. L'Italia al momento elegge 73 parlamentari Ue, che diventeranno 76 con la Brexit. Il nostro Paese non avrà eurodeputati nel gruppo liberale dell'Alde né nel gruppo verde. La lista +Europa non supera lo sbarramento del 4% così come 'Europa verde'. Rispetto a 5 anni fa, scompaiono dall'Europarlamento La Sinistra italiana e l'Udc. Entra, invece, Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni che, nel 2014, si fermò al 3,7%.

Elezioni Comunali, segui i risultati

Risultati

Lega: (34,33%), Pd: (22,69%), M5s: (17,07%), Forza Italia: (8,79%), Fratelli d'Italia: (6,46%), +Europa - Italia in Comune: 3,09%. Europa Verde 2,29%: La Sinistra 1,7%: Partito Comunista 0,9%. 

Salvini bacia il crocifisso in conferenza stampa: le reazioni dei leader politici

(L'articolo prosegue sotto la mappa)

Mappa interattiva: i risultati del voto città per città

 

Elezioni, i risultati negli altri Paesi

L'emiciclo Ue e i partiti italiani

 

Le circoscrizioni 

Scendendo nel dettaglio delle circoscrizioni, la Lega vola soprattutto al Nord e al Centro Italia (ma è il primo partito anche in Sardegna). Al Nord ovest, il Carroccio prende il 40,7% di voti, il Pd è il secondo partito al 23,45%, M5S è al 11,12%. Forza Italia è al 8,8%, Fdi al 5,65%. Al Nord est La Lega è al 41,01%, il Pd è al 23,79%, M5S al 10,3%, Fi 5,83%, Fdi al 5,7%.

Con il 33,45% dei consensi la Lega è il partito più votato anche nella circoscrizione del Centro Italia (Toscana, Marche, Umbria e Lazio). Il secondo partito risulta il Pd con il 26,82%, seguito da M5s (15,95%), Fdi (6,98%), Fi (6,25%). 

M5s è il primo partito nella Circoscrizione Sud (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria) con il 29,16%. Il secondo partito è la Lega con il 23,46%, seguita da Pd 17,85%, Fi con il 12,28% e FdI con il 7,56%.

Nella circoscrizione Isole (Sicilia e Sardegna), M5s è il primo partito con 605.863 voti (29,85%) secondo i dati definitivi del Ministero dell'Interno. Segue la Lega il 22,42%, il Pd con 18,48%, Fi con il 14,77%, Fdi con il 7,28%. Seguono tutti gli altri partiti che non hanno superato la soglia di sbarramento nazionale del 4%. 

​Affluenza in Italia 

L'affluenza definitiva si attesta al 56,10%, in calo di due punti e mezzo rispetto al 2014. Dato in controtendenza rispetto al resto dell'Europa dove invece si è registrato un boom di partecipazione (complessivamente del 50,5%, la più alta degli ultimi 20 anni). Alle 19 aveva votato il 43,84% degli italiani aventi diritto, il 1,7% in più rispetto al 2014. Da considerare che oggi si è votato anche per le regionali in Piemonte e per le amministrative in 3.800 comuni (trenta i capoluoghi di Provincia, 238 Comuni sopra i 15mila di abitanti). Cresce invece l'affluenza fra gli italiani all'estero: a votare è stato il 7,5% degli aventi diritto, contro il 5,9% di cinque anni fa: +1,6%.

image