Firenze, Nardella festeggia nel suo comitato elettorale (Ansa)
Firenze, Nardella festeggia nel suo comitato elettorale (Ansa)

Roma, 27 maggio 2019 - E' ormai chiaro il quadro dei risultati delle elezioni comunali 2019, a partire dalle città capoluogo. Il centrosinistra si riconferma a Firenze, Bari e Bergamo - con il segretario Pd Zingaretti che ha chiamato i sindaci in pectore, Nardella, De Caro e Gori per congratularsi -, si impone al primo turno a Modena, Pesaro e Lecce. Il centrodestra si prende subito PerugiaPavia, Pescara e Vibo Valentia. Al ballottaggio vanno Potenza, Livorno (che saluta l'amministrazione grillina), PratoCampobasso (unica città dove il Movimento 5 Stelle arriva al secondo turno), Ascoli Piceno, Avellino (sfida tutta interna al centrosinistra), Biella, Vercelli, Cremona, Reggio Emilia, Forlì, Cesena e Foggia, Rovigo e Ferrara.  

In totale sono 3.654 i Comuni andati alle urne. E diventano quasi 3.800 se si considerano anche i centri coinvolti nelle regionali in Piemonte. L'affluenza ha toccato il 68,01%, in calo rispetto al 70,97% delle precedenti omologhe. La partecipazione più alta si è registrata in Umbria, con il 71,49%. 

(L'articolo prosegue sotto la mappa)

 

Mappa interattiva: i risultati del voto città per città

 

 

I capoluoghi di Regione

FIRENZEDario Nardella riconfermato sindaco di Firenze. A spoglio quasi ultimato il sindaco Pd uscente si attesta intorno al 57%, mentre l'esponente del Centrodestra Ubaldo Bocci si ferma al 24,9%. Antonella Moro Bundu, candidata di Potere al Popolo, Sinistra Italiana e Firenze città aperta ottiene il 7,2%, mentre Roberto De Blasi del M5s è al 6,7%. Festeggia già il sindaco uscente del Pd: un "risultato clamoroso", commenta a caldo. Firenze  "è una città aperta, simbolo per l'Italia: qui il Pd è più forte". Immediato il tweet di Matteo Renzi: "La vittoria della Lega alle Europee è netta. E' altrettanto evidente che la risposta più forte alla vittoria di Salvini arriva oggi da Firenze grazie al bravissimo Dario Nardella".

BARI - Rieletto a sindaco di Bari Antonio Decaro che, con la coalizione di centrosinistra, supera Pasquale Di Rella, del centrodestra. Il primo ottiene il 66,27% delle preferenze, il secondo si ferma al 23,63%. A molta distanza si piazza Elisabetta Pani, candidata del Movimento 5 Stelle, con il 8,66%. 

PERUGIA - Vittoria al primo turno per il sindaco uscente Andrea Romizi, candidato del centrodestra unito, vittorioso con il 56,86%. Segue Giuliano Giubilei, candidato del centrosinistra con il 26,58% e Francesca Tizi, del Movimento 5 Stelle, con il 6,85%. Per quanto riguarda le liste, guida il Pd col 17,23%, seguito dalla Lega al 15,13%. 

CAMPOBASSO - A Campobasso sarà ballottaggio tra la leghista Maria Domenica D'Alessandro (39,71%) e il pentastellato Roberto Gravina (29,41%). Escluso Antonio Battista (Pd), che ha raggiunto il 25,85%.  

POTENZA - Ballottaggio nel capoluogo lucano, con il candidato sindaco di centrodestra Mario Guarente che si attesta al 44,73% delle preferenze e sfiderà il candidato della lista Basilicata Possibile - Potenza città giardino, Valerio Tramutoli, con il 27,41%. Bianca Andretta del centrosinistra prende il 18,54%, mentre il candidato del M5S, Giuseppe Ferraro, solo il 7,25%.

Il contatore dei comuni vinti

 

Le altre sfide chiave

BERGAMO - Il sindaco uscente Giorgio Gori (Pd) è rieletto al primo turno con il 55.33% delle preferenze. Il candidato del centrodestra Giacomo Stucchi si ferma al 39.32%. Nicholas Anesa, del Movimento 5 Stelle, si ferma a 3,64% e Francesco Macario, della lista di sinistra Bergamo in Comune, chiude all'1,71%.

PAVIA - ;Il centrodestra trionfa al primo turno a Pavia con Fabrizio Fracassi che raccoglie oltre il 53%. Dietro al candidato di Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e due liste civiche, si piazza Ilaria Cristiani (Pd, +Europa e una lista civica) che non arriva al 31%. Massimo Depaoli, l'ex sindaco dimissionario che si è ricandidato in polemica con il Pd, prende il 9%. A distanza segue Vincenzo Nicolaio (M5s) che sfiora il 5%, Walter Cattaneo (Rifondazione comunista) attorno all'1% e ultimo Stefano Spagoni. 

CREMONA - A Cremona si tornerà alle urne tra due settimane, con il centrosinistra del sindaco uscente Gianluca Galimberti, avanti sul centrodestra di Salvatore Carlo Malvezzi di circa 5 punti percentuali, 46% contro 41%. 

ROVIGO - Ballottaggio anche a Rovigo, dove la candidata civica di centrodestra Monica Gambardella si attesta al 38,17% delle preferenze. Il civico Edoardo Gaffeo, sostenuto dal Partito democratico, raggiunge invece il 25,42%. Segue a poca distanza Silvia Menon, sostenuta da tre liste civiche, con il 22,99%. Maniezzo (M5s) fermo al 6,23%.

VERCELLI - Nulla di fatto al primo turno anche a Vercelli, dove si aspetterà il ballottaggio. Il candidato del centrodestra Andrea Corsaro ha raccolto il 41,89% delle preferenze, mentre la candidata del centrosinistra (e sindaco uscente) Maura Forte è arrivata al 24,66%. Exploit del candidato Roberto Scheda, supportato da due liste civiche, che si attesta sul 14,39%. I Cinque Stelle, con il candidato Michelangelo Catricalà, hanno ottenuto il 6,47%, peggio del civico Alberto Perfumo (7,40%).

FERRARAAlan Fabbri in netto vantaggio sull’assessore uscente del Pd Aldo Modonesi, a scrutinio ultimato. Il capogruppo del Carroccio in Regione sfiora il 49% dei voti, Modonesi è attestato al 31,7%. Verdetto rimandato al 9 giugno. 

MODENA - Gian Carlo Muzzarelli del centrosinistra trionfa a Modena col 53,42%. Stefano Prampolini del centrodestra supera la 'quota 30', arrivando al 31,77%. Seguono Andrea Giordani del M5s col 9,51%, la civica Carolina Coriani col 3,05%, Cinzia Franchini all'1,32%. 

FORLÌ - Ballottaggio sia a Forlì che a Cesena dove si sfideranno, rispettivamente, Giorgio Calderoni (centrosinistra, 37,21%) e Gian Luca Zattini (centrodestra, 45,80%) e Enzo Lattuca (centrosinistra, 42,83%) e Andrea Rossi (centrodestra, 33,81%).

REGGIO EMILIA - Il sindaco uscente Luca Vecchi del centrosinistra non riesce a chiudere la partita al primo turno. Si ferma infatti al 49,13% seguito da Roberto Salati, candidato del centrodestra (28,22% ). Rossella Ognibene del M5s è terza con il 14,71% dei voti. 

PESARO  - A Pesaro arriva la conferma al primo turno di Matteo Ricci, sindaco uscente di centrosinistra, con il 57,32% dei voti. 

ASCOLI PICENO - Ballottaggio ad Ascoli tra il candidato di Centrodestra (Lega-FdI) Marco Fioravanti, con il 37,40%, segue il civico Piero Celani con il 21,66%, quindi il candidato del Pd, Pietro Frenquellucci con il 14,26% e il pentastellato Massimo Tamburri con il 12,79%. Il civico Emidio Nardini raccoglie il 9,87% dei voti. 

PRATO - Prato al ballottaggio. E' avanti il sindaco uscente Matteo Biffoni (Pd) con il 47,16% dei voti: se la vedrà con il candidato di Lega, Forza Italia e Fd'I, Daniele Spada, al 35,12%. Carmine Maioriello del Movimento 5 Stelle si ferma intorno al 7,23%.  

LIVORNO - Si tornerà alle urne anche a Livorno, con il ballottaggio che vedrà contrapposti il candidato del centrosinistra Luca Salvetti e quello di centrodestra Andrea Romiti. Salvetti, al primo turno, ha raccolto il 34,20% dei consensi, mentre Romiti il 26,64%. La candidata del M5s Stella Sorgente, vice di Nogarin, non va oltre il 16,39%. Marco Bruciati, di Potere al Popolo, arriva al 14,30%. 

PESCARA - Vince al primo turno Carlo Masci (centrodestra) con il 51%. Marinella Sclocco del Pd si ferma al 23%. 

AVELLINO - Sfida in famiglia: al ballottaggio vanno Luca Cipriano (32,7%) e Gianluca Festa (28,35%), entrambi espressioni di coalizioni di centrosinistra, la prima ufficiale in cui è presente il simbolo del Pd, l'altra ufficiosa e in cui compaiono esponenti dem locali entrati in rotta di collisione con la federazione provinciale e con la segreteria di Giuseppe Di Guglielmo. 

FOGGIA - Ballottaggio anche a Foggia: il candidato sindaco del centrodestra e primo cittadino uscente Franco Landella ottiene il 46,11% dei voti, mentre il suo avversario del centrosinistra Pippo Cavaliere raggiunge il 33,71%. Probabilmente decisivi diventeranno i voti andati ai Cinque Stelle: a questo turno Giovanni Quarato ha preso il 15,16%.

LECCE - A Lecce vittoria al primo turno per il candidato di centrosinistra Carlo Maria Salvemini con il 50,87%. Il candidato di centrodestra Saverio Congedo si ferma al 33, 10%. Seguono Adriana Poli Bortone (9,61% con la Lista Civica) e Arturo Baglivo, candidato dei 5 stelle, attestato al 5,05%.

VIBO VALENTIA - Successo netto per il centrodestra con Maria Limardo, che ottiene il 59,50%. Distanziati i suoi competitori Stefano Luciano del centrosinistra si ferma al 28,22%, Domenico Santoro del Movimento Cinquestelle al 10,05% . 

Riace non conferma Lucano. De Mita rieletto 

A 91 anni Ciriaco De Mita è stato rieletto sindaco di Nusco (Avellino), la sua città natale, con il 57,9% dei voti. A San Luca, nella Locride, Comune commissariato dal 2013 dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose, non ce l'ha fatta a diventare sindaco il massmediologo Klaus Davi: primo cittadino è stato eletto Bruno Bartolo, con il 90,51% dei voti. A Riace l'ex sindaco Domenico Lucano non ce l'ha fatta ad entrare in Consiglio comunale. Infine a Farindola, dove si consumò la tragedia dell'hotel Rigopiano, Ilario Lacchetta è stato rieletto sindaco:è tra gli indagati dell'inchiesta sul disastro.