L'intervento di Matteo Renzi in Senato (Ansa)
L'intervento di Matteo Renzi in Senato (Ansa)

Roma, 30 aprile 2020 - Renzi ancora contro Conte, stavolta con un durissimo ultimatum durante un intervento al Senato, dove si è tenuta (anche alla Camera) l'informativa del presidente del Consiglio. "Sia più prudente quando parla agli italiani: lei ha detto 11 volte 'noi consentiamo'. Un presidente del Consiglio non consente, perché le libertà costituzionali vengono prima di lei. Lei non le consente, le riconosce. Io ho negato a Salvini i pieni poteri: non l'ho fatto per darli ad altri", è l'invettiva di Renzi.

Bollettino della Protezione Civile del 30 aprile

Le accuse del leader di Italia Viva riguardano sempre la gestione dell'emergenza Coronavirus. "Nessuno ha chiesto di riaprire tutto, chi lo dice andrebbe ricoverato. Noi diciamo una cosa diversa, perche non ci facciamo carico di una riapertura graduale, in sicurezza?", dice l'ex premier rivolgendosi a Conte. 

"Se sceglie la strada populista, Iv non ci sarà"

E lancia l'ultimatum: "Siamo a un bivio, si possono inseguire le dirette Facebook o seguire i dati statistici sulla disoccupazione. Io vorrei che lei desse un occhio in più ai dati Istat e uno meno ai sondaggi. Tocca a lei decidere, se ci vuole ci siamo per fare le cose che servono agli italiani. Se sceglie la strada populista non avrà al fianco Italia viva, se sceglie la politica saremo lì ad aspettarla". 

Salvini e Meloni

Anche il centrodestra è andato all'attacco. "Rimarremo in Aula sino a che non si daranno risposte concrete agli italiani: basta chiacchiere, basta parole", ha tuonato Salvini a Palazzo Madama. La prossima volta, venga a dire abbiamo fatto, non faremo, faremo".

"Senza la Lega e tutto il centrodestra, incredibilmente la maggioranza oggi non avrebbe avuto al Senato i numeri sufficienti per l'approvazione dello scostamento di bilancio, cioè per liberare 55 miliardi per gli Italiani". Così il segretario della Lega ha commentato il voto sullo scostamento di bilancio di Palazzo Madama che ha visto la maggioranza fermarsi a quota i 158. I si totali sono stati 276. 

'L'Italia non è un reality show e non vogliamo trasformarla in un reality show...'', sono le state le parole di Giorgia Meloni nel suo intervento alla Camera.

La replica di Conte

Renzi chiede al governo di abbandonare il populismo e fare politica? "E' quello che stiamo facendo, non c'è alcun ultimatum", è la replica del presidente del Consiglio lasciando il Senato. La maggioranza quindi esiste ancora? "Si'", assicura il premier.