L'imprenditore Pippo Callipo (Ansa)
L'imprenditore Pippo Callipo (Ansa)

Catanzaro, 30 novembre 2019 - L'imprenditore Pippo Callipo scende in campo e sarà il candidato del centrosinistra per le regionali in Calabria del 26 gennaio prossimo. Lo ha annunciato lui stesso, spiegando di aver deciso "di accettare la sfida" e di ascoltare gli appelli di "esponenti della società civile, delle organizzazioni sindacali e datoriali" che gli chiedevano "un impegno diretto" per "avviare un cambiamento che sia che sia in grado di mettere la nostra Regione al centro dell'agenda politica del Paese".

"In queste settimane - spiega l'imprenditore del settore ittico in una nota - ho molto riflettuto sull'opportunità di un mio impegno politico diretto e sono giunto alla conclusione che non posso non fare questa battaglia, non posso non ascoltare la voce di una nuova generazione che vuole essere protagonista di una rivoluzione pacifica ma decisa e non più procrastinabile. Sempre più giovani calabresi chiedono di non lasciare, per mancanza di opportunità di lavoro e di prospettive di futuro, la terra dove sono nati e cresciuti".

Da qui la scelta di candidarsi. "Ho deciso quindi di ascoltare il mio cuore, il mio profondo desiderio di aiutare la mia terra perché da sempre coltivo il sogno di vederla cambiare, evolversi e dare opportunità a tutti. Sento inoltre un dovere morale verso i tanti giovani che incontro quotidianamente e che mi chiedono di diventare garante delle loro aspettative".

"Lancio un forte appello a partiti e movimenti civici: uniamoci e portiamo avanti questa battaglia di legalità, trasparenza e rinnovamento, facciamolo con coraggio senza badare a rendite di posizione e tatticismi. Io ci sono.. Io Resto in Calabria", conclude Callipo.

ZINGARETTI - Una discesa in campo che raccoglie subito l'appoggio del Pd. "La candidatura di Callipo alla presidenza della Regione è l'elemento di grande novità politica e di spinta al cambiamento di cui la Calabria aveva bisogno - scrive il segretario Nicola Zingaretti -. La sua storia personale di imprenditore legato alla sua terra e di animatore di movimenti civici, può innescare quella rivoluzione dolce, democratica e innovatrice che una regione bellissima richiede a gran voce". "Il Partito Democratico lo sosterrà con il massimo impegno e garantirà la stessa carica innovatrice e rigeneratrice che mette in campo la sua candidatura", dice ancora il leader dem invitando a lavorare "affinché intorno a lui si unisca un fronte largo e che tutti coloro che si oppongono alle destre si riuniscano con un programma chiaro intorno a una candidatura forte e vincente".