Stefania Prestigiacomo a bordo della Sea Watch 3 (LaPresse)
Stefania Prestigiacomo a bordo della Sea Watch 3 (LaPresse)

Siracusa, 27 gennaio 2019 - In Forza Italia si apre il caso Prestigiacomo dopo che la deputata azzurra, classe 1966, questa mattina ha preso parte al blitz 'bipartisan' a bordo della Sea Watch 3 

A sorpresa c'era anche lei, Stefania Prestigiacomo, a bordo del gommone che ha trasportato tre parlamentari (con la forzista Nicola Fratoianni, sinistra italiana, e Riccardo Magi, + Europa) verso la nave ferma in rada a Siracusa con a bordo 47 profughi. 

false"E' urgente garantire lo sbarco di tutti e 47 i migranti, in balia del mare ormai da 9 giorni - ha dichiarato la forzista - Sono stremati". E ancora: "Chi siede dietro un'importante scrivania magari finisce di vivere questa vicende con distacco, ma per chi li ha davanti agli occhi, io abito qui - ricorda la parlamentare azzurra, originaria di Siracusa - è impossibile voltarsi dall'altro lato. Credo rientri nelle mie responsabilità di parlamentare verificare le loro condizioni". E a Salvini che la accusa di aver violato la legge, risponde: "Abbiamo esercitato le nostre prerogative di parlamentari. Dunque, non abbiamo violato un bel niente". 

Tajani: Berlusconi non sapeva

TAJANI SI SMARCA - La mossa della Prestigiacomo crea qualche imbarazzo nel partito che in tema di immigrazione ha finora appoggiato la 'linea dura' di Salvini. Antonio Tajani, vicepresidente di Forza Italia, si affretta a dire ahce "Berlusconi non ne sapeva nulla: è un'iniziativa personale, di una madre, evidentemente colpita più dal fattore umano che politico". In ogni caso, noi "manteniamo fermezza contro l'immigrazione illegale e clandestina", anche se "fermezza significa anche attenzione ai problemi umanitari". 

Berlusconi: io li farei sbarcare

falseLo stesso Silvio Berlusconi si era detto favorevole allo sbarco. "Se fosse mia responsabilità, li farei senza dubbio sbarcare", diceva in Radio questa mattina. "Credo, con senso di realismo, che 47 nuovi immigrati che si aggiungono ai più di 600mila che abbiamo oggi sul territorio del Paese non cambino nulla".

L'APPOGGIO DELLA POLVERINI - "Non credo che Forza Italia sia rimasta spiazzata", precisa la deputata ai giornalisti che la interpellano. "Ma in ogni modo me ne occuperò poi. Adesso la priorità è essere su questa nave" e "aver conosciuto lo straordinario equipaggio che con grande professionalità sta assistendo queste persone". Con lei si schiera la compagna di partito Renata Polverini. "Voglio sostenere con forza l'iniziativa della collega", ha detto la parlamentare forzista. E "voglio appellarmi a Salvini affinché queste persone e sottolineo persone vengano sbarcate". 

image