Il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga (Ansa)
Il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga (Ansa)

Roma, 9 aprile 2021 - Massimiliano Fedriga è stato eletto all'unanimità nuovo presidente della Conferenza delle Regioni. Il governatore del Friuli Venezia Giulia avrà come vicepresidente Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia. Fedriga prende il posto di Stefano Bonaccini, presidente dell'Emilia Romagna, e Emiliano di Giovanni Toti, presidente della Liguria. 

Fedriga è il secondo leghista ad assumere l'incarico in 40 anni di vita dell'organismo. Prima di lui, tra il 1995 e il 1996, era spettato alla presidente, sempre del Friuli Venezia Giulia, Alessandra Guerra. 

"Il mio impegno sarà quello di trovare una unità di intenti e una sintesi costruttiva tra tutti i componenti delle assise da un lato e il Governo dall'altro, superando gli steccati degli schieramenti. Soprattutto in questo momento di difficoltà che stiamo ancora attraversando, diventa di fondamentale importanza trovare una linea comune che permetta al sistema Paese di uscire dall'emergenza sanitaria e di affrontare, nel migliore dei modi, le sfide future che avremo davanti, ha commentato Fedriga al termine del voto.

Michele Emiliano: ''Massimiliano Fedriga potrà sempre contare sulla mia leale e incondizionata collaborazione nello svolgimento di questa delicatissima funzione di governo del Paese. Così come potranno contare tutti i presidenti di Regione e Province autonome. Siamo diventati amici sul serio in questi anni, un'amicizia forgiata anche in momenti drammatici, ci siamo aiutati moltissimo, lavorando senza distinzione di partito e sempre nell'interesse generale. Li ringrazio per questo grande onore che ricevo oggi da tutti loro''.