Il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese (foto Imagoeconomica)
Il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese (foto Imagoeconomica)

Roma, 9 febbraio 2020 - "I decreti sicurezza vanno cambiati perché ci sono state osservazioni del presidente della Repubblica e di quelle si dovrà tener conto. Ci sono anche altri aspetti da valutare insieme alle forze di maggioranza per verificare l'opportunità di procedere ad altri mutamenti. È un discorso complessivo che si vedrà con la maggioranza". Così il minsitro dell'Interno Luciana Lamorgese, ospite a 'Che tempo che fa' su Rai 3. Lamorgese ha spiegato che saranno modificate le norme sulle multe alle navi che salvano i migranti. Nello specifico ha detto: "Vorrei che il codice di condotta" firmato dall'ex ministro Minniti "fosse ritenuto buono e anche migliorabile. Le Ong non si possono muovere in autonomia senza un coordinamento delle autorità competenti. Ho chiesto un codice europeo". Le multe alle Ong? "Ora le modificheremo con i decreti sicurezza", afferma il ministro.

"I dati sugli sbarchi che portano a un aumento sono dovuti alla situazione di instabilità politica in Libia. E' gente che parte utilizzando imbarcazioni insicure, con l'obiettivo di trovare una vita migliore, il fatto di rischiare di fare morire i proprie figli in mare ci deve fare pensare che la situazione in Libia è complicata e su questo bisogna lavorare".