Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
16 mag 2022

La ministra contro la senatrice. Forza Italia lacerata dalla faida rosa

L’attacco di Gelmini sulla nomina di Licia Ronzulli a coordinatrice della Lombardia. "Così ci sfasciamo"

16 mag 2022
antonella coppari
Politica
Silvio Berlusconi, 85 anni, e Licia Ronzulli,. 46 anni
Silvio Berlusconi, 85 anni, e Licia Ronzulli, 46 anni
Silvio Berlusconi, 85 anni, e Licia Ronzulli,. 46 anni
Silvio Berlusconi, 85 anni, e Licia Ronzulli, 46 anni

È una contesa tra regine, Brunilde e Crimilde, a innescare una delle più sanguinose saghe della letteratura. Quella dei Nibelunghi. Più modestamente è una saga tra esponenti femminili di spicco della corte azzurra a minacciare quel che resta di Forza Italia: Licia Ronzulli e Mariastella Gelmini. Lo scontro non stupisce nessuno: da anni c’è un conto aperto tra la fedelissima del Cavaliere e la ministra degli affari regionali. Per ora, vincente è la prima. Nominata commissaria in Lombardia al posto di Massimiliano Salini, vicino alla ministra. Volano applausi in pubblico tra gli azzurri, ma anche nelle chat riservate i complimenti si sprecano: "Non ne sapevo nulla e non ho sgomitato per arrivare lì", confida la Ronzulli agli amici. Più che amata, è temuta: eppure quasi nessuno si schiera con la ministra, neppure la collega di governo, Mara Carfagna. "È una rimozione surreale, in piena campagna elettorale per le amministrative", rilancia Gelmini. Atteggiamento che irrita il Cavaliere: inevitabile un confronto. Il rischio è che avvenga a Napoli, dove nel weekend è in programma la kermesse nazionale del partito. La nomina arriva dopo un suo sfogo a Sorrento, al convegno organizzato dalla Carfagna, con il reggente azzurro Tajani, riportato sabato dal Foglio online e andato un po’ oltre i limiti, soprattutto perché la forzista lombarda non immaginava di essere ascoltata: "Io mi sono stancata. La Ronzulli porta a sfasciarsi. C’è odio nei miei confronti. Chi le sta antipatico viene tagliato fuori". La decisione era già stata presa, e la ministra ne era al corrente. La reazione è dura: quando a Salini viene proposto un posticino di consolazione – responsabile per i rapporti con le associazioni imprenditoriali di FI – declina l’offerta: "Sono amareggiato per la rimozione, non accetto la nuova carica". Storie di potere rosa. Già, la creatura di Berlusconi con il ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?