Roma, 8 settembre 2021 - Il Governo prende tempo sull'estensione del Green pass obbligatorio a tutti i dipendenti pubblici e privati. Il decreto potrebbe slittare alla prossima settimana, mentre domani il Cdm dovrebbe approvare l'estensione solo per alcune categorie. Questa mattina è il leader della Lega, Matteo Salvini, arrivando al Salone del mobile di Milano, a dire: "Ho parlato con il presidente Draghi, non risulta nessuna estensione di Green pass a tutti i lavoratori del pubblico e del privato, a differenza di quello che ho letto su qualche giornale e quindi questo mi conforta".

Decreto green pass, trattativa in corso alla Camera. Verso ok della Lega sul voto finale

Il bollettino con i contagi Covid dell'8 settembre

Zona gialla: cosa cambierà il 13 settembre

Green pass: come scaricarlo

Salvini ha poi sottolineato: "Escludo che arrivi in discussione l'obbligo vaccinale. Siamo pronti a discutere di tutt, ma se qualcuno vuole inserire l`obbligo vaccinale deve anche inserire il risarcimento per eventuali danni. L`obbligo avrebbe il risultato contrario: spaventerebbe e aumenterebbe i dubbi". Tensione nella maggioranza per l'atteggiamento della Lega che anche oggi ha votato due proposte di Fratelli d'Italia. 

Green pass, le novità

Domani sarebbe dovuta essere in programma la cabina di regia prima del Consiglio dei ministri con appunto al centro il decreto per l'estensione del Green pass ai luoghi di lavoro, provvedimento che avrebbe potuto vedere la luce già entro la fine della settimana. Ora, dopo la strappo della Lega in Parlamento, emerge un altrio scenario: e cioè che il domani si metterà nero su bianco l'obbligatorietà solo per alcune categorie di lavoratori. Secondo fonti di governo, si procederà all'estensione esclusivamente per le ditte di pulizia che operano nelle scuole e al personale delle mense scolastiche. La cabina di regia dell'esecutivo sull'estensione più generalizzata del Green pass ai lavoratori del settore pubblico e privato slitta probabilmente alla settimana prossima. 

Green pass obbligatorio da ottobre: ecco dove

Green pass e minori

Resta l'obbligo del green pass per i rgazzi dai 12 anni in su. L'Aula della Camera ha infatti bocciato un emendamento al decreto Green pass a firma Andrea Vallascas di l'Alternativa c'e', che mirava ed eliminare la misura per i minori di 18 anni. La Lega ha votato a favore dell'emendamento, a differenza del resto della maggioranza. Sull'emendamento relatori e governo avevano dato parere contrario. I voti a favore sono stati 131, i contrari 267.

Conte: "La Lega chiarisca"

Sul Green pass, il presidente del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, chiede un chiarimento alla Lega: "Chiarisca la sua posizione perché su questo non si può scherzare".