Di Maio a Ivrea al gazebo dei 5 stelle
Di Maio a Ivrea al gazebo dei 5 stelle

Roma, 19 maggio 2018 - La Tav non si farà. Parola di Luigi di Maio. Il leader dei 5 Stelle ha picconato l'opera da Ivrea dove ha dato inizio al tour per illustrare l'accordo di governo con il Carroccio. “Nel contratto di governo tra Movimento 5 Stelle e la Lega c'è il blocco di un'opera che è inutile - spiega -. Andremo a parlare con la Francia e gli diremo che la Torino-Lione poteva valere trent'anni fa, ma non più oggi. Non serve più». Di Maio ha definito quella contro la Tav “una battaglia storica, che molti anni fa ha dato inizio a tutto questo”.  Le dichiarazioni del leader pentastellato suscitano l'ira immediata di Forza Italia che lo attacca a stretto giro ber bocca della presidente dei deputati azzurri Mariastella Gelmin:. “Sta per nascere, a trazione grillina, il governo dei 'no'. 'No' alla Tav, 'no' all'Ilva, 'no' a politiche differenziate e più incisive per il Mezzogiorno, 'no' a una chiara indicazione dei rapporti costi-benefici di ogni singola proposta programmatica del 'contratto'”. “Insomma – avverte - , siamo alla vigilia di una grande incognita che al momento destabilizza i mercati e fa storcere il naso ai nostri partner europei".

image

Osvaldo Napoli, deputato di Forza Italia e vicepresidente proprio dell'Osservatorio sulla Torino-Lione ironizza: “L'onorevole Di Maio dice niente più Tav? Nessun problema: agli oltre 100 miliardi di costo del contratto ne aggiungiamo altri 2,8 e chi ci rimette, ci rimette. Tanto a pagare sono gli italiani, che importa a Di Maio! La 'decrescità sarà pure felice, ma il conto si fa ogni giorno più salato”. E non si fa attendere neanche la reazione di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia: “Surreali le parole di Luigi Di Maio sulla Tav Torino-Lione: il futuro dell'Italia non è la politica dei no che blocca tutto, ma e' la politica che decide di investire sulla crescita economica e sulle infrastrutture strategiche. Fermare realizzazione Tav e' errore gravissimo" scrive su twitter.