Politica

Matteo Salvini bersagio di un nuovo murales a Roma. Dopo il "bacio" con Luigi di Maio e il "Caravaggio" in cui c'era ritratto anche Berlusconi, il vicepremier e ministro dell'Interno è protagonista di una nuova opera di street art di critica politica. Questa volta Salvini è rappresentato in tonaca da prete, un crocifisso brandito in una mano, e un libretto nell'altra. Nel bordo bianco che circonda il murales la scritta: "Vattene, Satana, Vattene": un riferimento alla copertina del settimanale Famiglia Cristiana dove il ministro era rappresentato sotto il titolo "Vade retro Salvini". Una prima pagina che aveva sollevato polemiche e a cui lo stesso Salvini aveva risposto con un collage su Twitter. Sulle nocche del leader leghista risaltano inoltre le scritte 'love' (mano destra) e 'hate' (sinistra), come quelle dell'inquietante predicatore interpretato da Robert Mitchum nel film 'La morte corre sul fiume'. Il murales è comparso in un sottopasso della Capitale, nel quartiere Ostiense. Poche ore dopo l'apparizione sono già stati cancellati il volto del disegno e il crocifisso

Sport Tech Benessere Moda Magazine