Quotidiano Nazionale logo
9 lug 2018

Ecco gli stipendi dei big del sindacato

Sono 18mila i sindacalisti che hanno la pensione più alta della media. Per i più fortunati è addirittura tre volte maggiore a parità di contributi versati. È stato Tito Boeri, presidente dell'Inps, a puntare il dito contro il meccanismo che consente ai sindacalisti di ricevere una pensione il 30% più ricca rispetto alla media. Il sistema è garantito dalla legge 564 del 1996, in base alla quale ai sindacalisti spetta una 'contribuzione aggiuntiva', calcolata non sulla base di quanto effettivamente versato ma sull'ultima retribuzione. Risultato: circa 18 mila sindacalisti ricevono dall'Inps pensioni molto superiori rispetto ai contributi versati. Ecco, intanto, una panoramica sugli attuali stipendi dei big del sindacato: da Susanna Camusso, leader della Cgil, ad Annamaria Furlan, numero uno della Cisl, fino a Carmelo Barbagallo, segretario della Uil. Nella lista anche lo stipendio di Maurizio Landini, ex leader della Fiom. 

Susanna Camusso (Imagoeconomica)
Susanna Camusso (Imagoeconomica)
Susanna Camusso (Imagoeconomica)
Maurizio Landini (Agenzielocali)
Maurizio Landini (Agenzielocali)
Maurizio Landini (Agenzielocali)
Annamaria Furlan (Lapresse)
Annamaria Furlan (Lapresse)
Annamaria Furlan (Lapresse)
Carmelo Barbagallo (Ansa)
Carmelo Barbagallo (Ansa)
Carmelo Barbagallo (Ansa)