Politica

Dopo un vertice di maggioranza non semplice, il Cdm giallo-verde trova l'accordo e vara le nomine che completano la squadra del governo 'del cambiamento': 39 sottosegretari e 6 viceministri, che alle 13 giurano a Palazzo Chigi. Castelli e Garavaglia sono vice all'Economia; Buffagni sottosegretario agli Affari regionali; Giorgetti ha il Cipe e Crimi l'Editoria; Di Maio mantiene la delega alle Tlc. Il premier Conte mantiene invece per sé la delega ai Servizi. L'aver riempito le caselle del governo consente ora di formare le Commissioni permanenti di Camera e Senato, e far partire l'attività legislativa.

Si mantiene molto basso il rapporto uomini-donne, alla faccia della parità di genere: se le ministre sono solo 5 su 18, anche tra i 45 neo-nominati le donne sono soltanto 6: Giuseppina Castiello, Emanuela Claudia Del Re,  Laura Castelli, Alessandra Pesce, Vannia Gava e Lucia Borgonzoni. In tutto il governo le donne sono 11 su 63

Sport Tech Benessere Moda Magazine