Elezioni europee 2019, Matteo Salvini in conferenza stampa (Newpress)
Elezioni europee 2019, Matteo Salvini in conferenza stampa (Newpress)

Roma, 27 maggio 2019 - Le proiezioni delle elezioni europee 2019 in Italia danno la Lega in testa con una percentuale intorno al 33%. Segue il Partito Democratico (oltre il 22%) che sorpassa di circa 4 punti Movimento 5 Stelle. Forza Italia sopra il 9%. Fratelli d'Italia vicina al 6%. Ecco le reazioni dei leader di partito. 

Prima di tutti il tweet di Salvini

Con i primi dati dalle urne, arriva anche il tweet di Matteo Salvini: "Una sola parola: grazie Italia", scrive il leader della Lega mentre mostra un cartello scritto a penna dove si legge: "1o partito in Italia, grazie". Salvini ha poi postato anche un breve video in cui compare insieme alla propria squadra di 'fedelissimi', aggiungendo: "Useremo bene la vostra fiducia. Primo partito in Italia, si cambia in Europa". 
 

Lega primo partito, Salvini bacia il crocifisso 

In una conferenza stampa convocata a risultati ancora parziali, il leader leghista delinea lo scenario politico post-voto sottolineando che "questi consensi non saranno usati per regolamenti di conto interni. Gli alleati di governo per me sono amici, conto di riprendere in mano domani mattina il contratto e ritornare su tutti i temi rimasti in sospeso". Rosario stretto alla mano, il vicepremier bacia il crocifisso del rosario come già fatto negli ultimi comizi elettorali, ringraziando "chi sta lassù, senza strumentalizzazioni". "Non chiedo mezza poltrona in più - aggiunge Salvini -. A livello nazionale non cambia nulla, abbiamo governato bene in questi mesi e dobbiamo continuare a farlo nei prossimi quattro anni: la mia parola vale più dei sondaggi, il mio obiettivo è dare un buon governo agli italiani. La somma dei due partiti di governo supera ancora il 50 per cento".

image

Intanto a Porta a Porta il capogruppo della Lega alla Camera, Riccardo Molinari, conferma: "Non abbiamo intenzione di usare questo risultato per mettere in crisi il governo. Anzi, insieme M5s e Lega siamo oltre il 50%. Certo - prosegue - il nostro risultato ci dà più forza per mettere al centro i nostri temi: dalle infrastrutture alla flat tax". 

(L'articolo prosegue sotto la mappa) 

Elezioni europee, lo spoglio città per città

 

 

Di Maio: siamo ancora ago della bilancia

Ancora nessuna dichiarazione ufficiale da parte di Di Maio (M5s) "in attesa dei dati reali": il capo politico del Movimento ha però parlato ai suoi, come riporta l'Adnkronos. "Testa bassa e lavorare: il M5s resta comunque l'ago della bilancia - le parole di Di Maio secondo l'agenzia -. Ora la cabina di regia dei 5 stelle sul territorio per rafforzare la base". Per Di Maio i grillini scontano soprattutto "la grande astensione al Sud" rispetto alle ultime politiche, che avevano visto i 5 Stelle in testa a tutti gli altri partiti. 

Zingaretti: lista unitaria vincente

Anche Nicola Zingaretti, leader del Pd, ha commentato i primi esiti elettorali che parlano di una ripresa dei dem. "Il voto ci consegna una sfida - ha puntualizzato l'ex governatore del Lazio -: quella di costruire un'alternativa a Matteo Salvini, che esce da queste elezioni come il vero leader di un governo immobile e pericoloso. Noi vogliamo aprire una stagione di alternativa molto chiara".

image

Dal Nazareno, Zingaretti ha poi aggiunto: "Il governo esce ancora più fragile per divisioni interne. Ovviamente, anche alla luce di quelle che saranno i dati durante la notte, ci sono numeri per fare analisi chiare: grazie ai giovani che sono tornati e hanno guardato a questa lista unitaria come possibilità per aprire una strada nuova. Siamo molto soddisfatti, la scelta della lista unitaria si è rivelata vincente, soprattutto perché il bipolarismo è tornato a essere centrato sulla forza del Pd".

Meloni: patrioti in parlamento Ue

"I patrioti italiani sbarcano nel parlamento europeo": si è espressa così su Twitter Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, commentando il risultato del partito di centrodestra conun segno di vittoria. "Spetterà a ciascuno degli attori in campo decidere se seguire le indicazioni degli italiani - ha commentato ancora la leader di FdI -. Per noi è un risultato storico, ne andiamo fieri, saremo all'altezza. Da oggi non c i diamo più limiti". 

image