Roma, 26 maggio 2019 - Elezioni europee, ma anche Regionali in Piemonteamministrative in 3.800 comuni in Italia (trenta i capoluoghi di Provincia, 238 Comuni sopra i 15mila di abitanti). Per quanto riguarda le europee, l'affluenza a questa tornata è stata alta in tutta Europa ma non in Italia dove è stato registrato un calo di qualche punto percentuale anche se i dati dell' affluenza finali sono ancora parziali. Alle 23, alla chiusura della giornata elettorale, quando sono noti i dati di 3134 Comuni su 7.915, ha votato il 53,29% degli aventi diritto alle europee, il 67,66 alle comunali (erano stati il 70,89% gli elettori alle precedenti omologhe) e il 64,04% alle regionali in Piemonte (nella tornata precedente il dato non definitivo era del 66,86%). Nel 2014 alle europee l' affluenza finale alle ore 23 fu del 58,6%. Alle politiche del 2018 l' affluenza alle ore 23 fu del 73% (dato della Camera). Si è votato molto di più in Trentino Alto Adige, oltre 10% in più. Alta anche l' affluenza in Veneto. Più bassa invece rispetto al 2014, nel resto d' Italia.

Elezioni del Parlamento europeo 2019, il 'vademecum' di Google

 

 

AFFLUENZA IN EUROPA - L'affluenza preliminare alle elezioni europee è stata pari al 50,5% dei votanti in tutta l'Unione europea, 8 punti percentuali in più rispetto al 2014. In Germania l'affluenza è la più alta dal 1989 (60%), l'anno della riunificazione. In Francia il livello di partecipazione è del 43,29% contro il 35% del 2014. In Spagna l'affluenza è del 48,54%, 14,5 punti percentuali in più rispetto al voto del 2014, quando la partecipazione era stata del 24,07%. Boom in Austria, dove ha votato circa il 58% degli aventi diritto, il 13% in più rispetto al 45% del 2014.  In Gran Bretagna l'affluenza sembra attestarsi al 38%, in crescita rispetto a 5 anni fa, pur senza l'impennata che si attendeva sullo sfondo della popolarizzazione sulla Brexit. 

image

EXIT POLL IN EUROPA - Secondo gli exit poll (qui i risultati esatti degli altri Paesi in Europa), in Germania è in vantaggio la Cdu di Angela Merkel con il 27,5% (ma che perde il 7,8%). Volano i Verdi al 20,5%, con un +9,8%. In Francia il 'Rassemblement national' di Marine Le Pen si avvierebbe a diventare il primo partito (23,2%), mentre la lista 'Renaissaince' che si richiama al presidente Emmanuel Macron segue con il 21,9%. In Austria il Partito popolare (Oevp) del cancelliere Sebastian Kurz è in testa con il 34,5% dei voti. In Ungheria vola Fidez (56%), il partito del premier Viktor Orban.

VIDEOGALLERY DEI LEADER ALLE URNE - Alexis Tsipras va a votare in maniche di camicia (VIDEO) - Zingaretti da solo al seggio a Roma (VIDEO) - Piemonte, il voto del governatore uscente Chiamparino (VIDEO) e lo sfidante dei 5 stelle Giorgio Bertola ( VIDEO) - Il premier ungherese Viktor Orban (VIDEO) - Luigi Di Maio ha votato a Pomigliano (VIDEO) e un bimbo lo avvicina con la richiesta: "Dobbiamo chiudere la scuola" (VIDEO) seguita da una risata generale - Matteo Salvini è andato alle urne a Milano ed è stato protagonista di un siparietto con una signora anziana (VIDEO). Vota a Napoli il presidente della Camera Roberto Fico (VIDEO).

IN PIEMONTE -  Quattro i candidati governatore: il presidente uscente Sergio Chiamparino per il centrosinistra, Alberto Cirio per il centrodestra, Giorgio Bertola per il Movimento 5 Stelle e Valter Boero per il Popolo della Famiglia. LA GUIDA AL VOTO

NEI COMUNI - Ma sempre oggi oltre 16 milioni di elettori sono chiamati a scegliere 3.810 nuovi sindaci. La battaglia si giocherà in molti casi fino all'ultima scheda. FOCUS / Le sfide e la guida al voto (quando si può effettuare il voto disgiunto?).