Domenica 21 Luglio 2024

Elezioni comunali 2023, i risultati. Sorride il centrodestra, delude l’alleanza Pd-M5S. Ma ci sono ancora 7 ballottaggi

Brescia al centrosinistra, mentre Treviso al centrodestra. Ancona e Pisa verso il ballottaggio. Tutte le città di Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Liguria e Marche. Affluenza al 59%

Elezioni, l'ex ministro Claudio Scajola (Ansa)

Elezioni, l'ex ministro Claudio Scajola (Ansa)

Roma, 15 maggio 2023 - Elezioni comunali 2023: affluenza in calo, al 59,03%. Giù del 2,19% rispetto alla tornata precedente. Gli eventuali ballottaggi sono in programma il 28 e 29 maggio. Il 21 maggio, invece, si voterà in Trentino Alto Adige e Valle d'Aosta, e la settimana successiva - il 28 e 29 maggio - in Sardegna e Sicilia con ballottaggi l'11 e 12 giugno. In Friuli Venezia Giulia si è già votato il 2 e 3 aprile scorsi.

Elezioni comunali: lo spoglio

Si tratta del primo vero scontro elettorale tra la presidente del Consiglio Giorgia Meloni e la segretaria dem Elly Schlein. Una sfida che vede prevalere maggiormente gli schieramenti vicini alla premier. A spoglio ancora in corso si delineano i primi risultati con Brescia che resta al centrosinistra con l’elezione a sindaco di Laura Castelletti, e Treviso che punta al centrodestra. Invece Brindisi e Ancona vedono il ballottaggio.

Centrodestra, primo test ok

Da questa tornata elettorale il centrodestra esce più che soddisfatto. Anche se tra due settimane i ballottaggi daranno gli ultimi verdetti, tuttavia dai primi dati non definitivi sembra che il governo Meloni abbia superato il primo test dopo la vittoria alle politiche. Per Giovanni Donzelli di Fratelli d'Italia: "Netta vittoria del centrodestra e per noi la conferma della crescita esponenziale rispetto alle scorse amministrative già emersa con le ultime politiche". Festeggia anche il leader della Lega Matteo Salvini davanti alla "netta crescita" del suo partito "sia in termini di voti, sia di sindaci e consiglieri eletti". Respinto "l'effetto Schlein, se c'è, non si vede", ha commentato l'azzurro Tullio Ferrante. Al voto erano chiamati circa 6,3 milioni di italiani, per eleggere sindaci e consigli comunali, e l'astensione non sembra aver inciso in modo radicale sui risultati.

Alleanza Pd – M5S non dà i frutti sperati

Mentre il centrosinistra può gioire per qualche roccaforte mantenuta, ma in generale la tornata è deludente. Certo bisognerà attendere gli esiti dei ballottaggi di fine maggio per tirare le somme e approfondire l'analisi, ma l'alleanza tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle non sembra funzionare. L'intesa tra i due partiti era stata stretta in 4 capoluoghi di provincia su 13, e solo un candidato giallorosso è riuscito ad imporsi, a Teramo, dove quasi certamente vincerà al primo turno. Pesano il ko di Latina, il più pesante dove Damiano Colletta ha perso con meno del 30%. Pure Pisa è una delusione per l'alleanza di centrosinistra, incanalata al ballottaggio. Brindisi spera nel ballottaggio, ma ci sono molti punti di distacco dal centrodestra. Davanti a questa mini caporetto tardano ancora i commenti dei leader Giuseppe Conte e Elly Schlein.

Al primo turno 4 sindaci del centrodestra e 2 al centrosinistra

Sondrio, Treviso, Latina, Imperia al centrodestra, Brescia e Teramo al centrosinistra. Questi i capoluoghi di provincia che al primo turno vanno verso un risultato definitivo sul sindaco. Ad Imperia viene confermato il sindaco uscente, l'ex ministro Claudio Scajola, con il 61,69% dei voti, davanti al vicecommissario Ivan Bracco, espressione del centrosinistra, al 22,7%. A Latina la candidata del centrodestra, Matilde Celentano, ha travolto con il 70% delle preferenze Damiano Coletta, ex sindaco di centrosinistra. A Sondrio, Marco Scaramellini, sindaco uscente del centrodestra, è stato confermato con il 59,59% dei voti, davanti a Simone Del Curto, che si è attestato al 37,02%. A Treviso resta primo cittadino Marco Conte del centrodestra che ha ottenuto il 64,91% dei voti, senza storia per Giorgio De Nardi, del centrosinistra fermo al 27,9%. A Brescia è Laura Castelletti, attuale vicesindaco del centrosinistra, che domina con il 54,9% dei voti meglio di Fabio Rolfi (41,6%)del centrodestra. A Teramo un successo per la coalizione Pd-M5s con il sindaco uscente, Gianguido D`Alberto: al 53,5% dei voti, mentre Carlo Antonetti del centrodestra si è fermato al 38%.

Ballottaggi

Al ballottaggio, in programma il 28 e 29 maggio, gli altri sette capoluoghi: Ancona, con il candidato del centrodestra, Daniele Silvetti in testa con il 45,87% delle preferenze, davanti alla sindaca uscente del centrosinistra, Ida Simonella, con il 40,89%. A Brindisi lotta tra tra Giuseppe Marchionna del centrodestra al 45,42% e Roberto Fusco, espressione di Pd e M5s, al 32,25. A Siena duello tra la candidata sindaca del centrosinistra, Anna Ferretti, al 30,89% dei voti, e Nicoletta Fabio, sostenuta dalla coalizione del centrodestra, al 2,8%. A Massa, dove il centrodestra si è presentato diviso, premiati il candidato di Lega e Forza Italia, Francesco Persiani (33,7%), ed Enzo Ricci (30,4%), sostenuto dal centrosinistra. A Terni ballottaggio tra Orlando Masselli del centrodestra con 34,34%, e Stefano Bandecchi, di Alternativa popolare. A Vicenza il ballottaggio sarà tra Giacomo Possamai, capogruppo Pd alla Regione Veneto, sostenuto da quattro liste civiche, col 45,9% e Francesco Rucco, espressione dal centrodestra con il 44,1%. E a Pisa dove la quasi certa anche la riconferma di Michele Conti, sindaco uscente, quando mancano un pugno di sezioni da scrutinare, sembra fermarsi poco sotto la soglia del 50% che consente l'elezione al primo turno: 49,5% contro il 41,4% del candidato di centrosinistra Paolo Martinelli, quindi sarà ballottaggio.

CampaniaLazio

Lo spoglio live

I capoluoghi e tutte le città di Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Liguria e Marche

Le notizie in diretta

11:10Il paese delle streghe ha già il sindacoTriora, il “paese delle streghe” di Valle Argentina, nell’imperiese, ha già il sindaco. Il candidato unico Massimo Di Fazio con la sua lista ‘Viva Triora” ha superato i quorum ieri sera alle 23 con un’affluenza alle urne del 59,33% (in calo rispetto alle scorse amministrative dove aveva votato il 72,88%) dei suoi circa 300 cittadini. Stessa cosa a Pieve di Teco, nell’entroterra di Imperia: il candidato unico Enrico Pira della lista ‘Prima Pieve di Teco’ ha visto alle 23 un’affluenza del 53,05% degli aventi diritto, contro il 73,17 di cinque anni prima. Resta solo la formalità degli scrutini che dovrà certificare il numero di voti validi non inferiore al 50% dei votanti complessivi, il cosiddetto ‘quorum funzionale’.
11:30Quando si terranno (eventuali) ballottaggiL’eventuale ballottaggio, che si terrà solamente nei Comuni con una popolazione al di sopra dei 15mila abitanti, sarà in programma domenica 28 e lunedì 29 maggio. Date diverse per Sicilia e Sardegna, nelle quali si voterà il 28 e il 29 maggio, con eventuali ballottaggi l’11 e 12 giugno. Per il Trentino e la Valle d’Aosta il turno di voto è in programma il 21 maggio, con l’eventuale ballottaggio il 4 giugno.
11:59Le regole nei Comuni sulla base dei residentiNei 91 Comuni alle urne con popolazione fino a 15mila abitanti l’elezione dei consiglieri comunali è contestuale a quella del sindaco e vige il sistema maggioritario. È eletto sindaco il candidato che ottiene il maggiore numero di voti validi. Alla lista o alle liste che hanno appoggiato il candidato sindaco eletto sono attribuiti i 2/3 dei seggi. I restanti seggi sono ripartiti proporzionalmente tra le altre liste. In caso di parità di voti validi tra due candidati, si andrà al ballottaggio (28 - 29 maggio prossimi), e risulterà eletto sindaco chi tra i due candidati avrà ottenuto più voti validi. In caso di ulteriore parità, la scelta cadrà sul candidato più anziano di età. Nei 504 Comuni alle urne con popolazione oltre i 15mila abitanti, invece, per eleggere il primo cittadino è necessaria la maggioranza assoluta dei voti validi (50% + un voto). Nel caso in cui nessun candidato a sindaco ottenga questo risultato, si procederà ad un secondo turno di votazione, in programma sempre il 28 - 29 maggio prossimi, tra i due candidati che hanno ottenuto il maggiore numero di voti validi nel primo turno. Al ballottaggio è eletto sindaco il candidato che ottiene il maggiore numero di voti validi.
13:01In Calabria già eletti due sindaci candidati uniciAnche in Calabria, a seggi ancora aperti, due dei 41 Comuni chiamati al voto per le elezioni amministrative hanno già il loro sindaco. Si tratta di Santa Caterina Jonio (Catanzaro) e di Piane Crati (Cosenza), dove in lizza c’erano un solo candidato sindaco e una sola lista di candidati al Consiglio comunale e dove si è già raggiunto il quorum del 40% dei votanti richiesto dalla normativa elettorale per ritenere valide le elezioni. E così a Santa Caterina Jonio è stato riconfermato sindaco Francesco Severino, mentre il nuovo sindaco di Piane Crati è Stefano Borrelli, al suo primo mandato.
13:58Denunce per foto nel Napoletano Diverse irregolarità nelle operazioni di voto ai seggi nel Napoletano. I carabinieri a Pomigliano d’Arco sono intervenuti, su richiesta del presidente del seggio, nella scuola Sulmona di via Pertini. Denunciato un uomo di 60 anni incensurato del posto che ha scattato in cabina elettorale una foto della propria preferenza, dimenticando anche di silenziare il cellulare. La scheda di voto è stata annullata. Analoga sorte per un uomo di 44 anni incensurato a Cicciano, il cui smartphone e’ anche stato sequestrato. A Cimitile, invece, i carabinieri hanno denunciato un 40enne che ha indossato illecitamente uno di quei cartellini che riportano la dicitura ‘Rappresentante di lista’, si è introdotto all’interno di una sezione e iniziato a fotografare con il proprio smartphone il presidente e gli scrutatori presenti. Indagini in corso per accertare l’origine di quel talloncino e i motivi delle foto. Sempre a Cimitile, infine, sanzionati 4 candidati sorpresi nelle immediate vicinanze dei seggi.
14:50Castellone (M5S): “Scarsa partecipazione, avvicinare cittadini e istituzioni”“Queste elezioni amministrative confermano la poca partecipazione al voto, sintomo del distacco tra cittadini ed istituzioni. Per invertire la rotta bisogna partire dall’ascolto e coinvolgere i cittadini, soprattutto i giovani, a prendere parte alla vita della propria comunità, perché confrontarsi con chi vive i problemi dei nostri territori vuol dire trovare soluzioni che siano costruite assieme e quindi condivise’’. Lo ha detto la vicepresidente del Senato ed esponente pentastellata Maria Domenica Castellone. “Oltre al forum dei giovani - Giugliano in Campania, tra gli organizzatori di questo secondo appuntamento c’è anche il collettivo del liceo De Carlo’’, ha aggiunto Castellone.
15:02Urne chiuse, via allo spoglioUrne chiuse alle consultazioni elettorali amministrative per l’elezione dei sindaci e dei consigli comunali. Al via ora lo spoglio in 595 comuni, tra cui 13 comuni capoluogo, di cui un capoluogo di Regione (Ancona) e 12 capoluoghi di provincia (Brescia, Sondrio, Treviso, Vicenza, Imperia, Massa, Pisa, Siena, Terni, Latina, Teramo, Brindisi). L’eventuale turno di ballottaggio avrà luogo nei giorni 28 e 29 maggio 2023.
15:28Affluenza al 59% (dato parziale)L’affluenza alle elezioni comunali, con le urne chiuse alle 15 e ad oltre la metà del rilevamento dei seggi giunto al Viminale, si attesta al 59%, allo stato in calo di tre punti rispetto al 62% delle precedenti amministrative.
15:50Il Pd punta a riconquistare le città rosseNel Partito Democratico circola ottimismo sui risultati delle amministrative. Chiara Braga, capogruppo alla Camera, parla di “aspettative positive”. L’obiettivo minimo dei dem è riconquistare Siena e Pisa e confermare Ancona. Con una consapevolezza: “Ovunque si passi al primo turno, sarà possibile vincere bene al ballottaggio”. Una impressione condivisa dalla maggior parte dei dirigenti dem di prima fascia. Ad alimentare l’ottimismo sono state le piazze gremite che hanno accolto la segretaria Elly Schlein in campagna elettorale. 
16:05Affluenza al 59,03%: dato definitivoAlle amministrative si è recato alle urne il 59,03% degli aventi diritto. Un dato in calo rispetto al 61,22% delle elezioni comunali precedenti. Lo rende noto il Viminale, quando sono disponibili i dati di tutte le 5.426 sezioni. Poco più del 2 per cento dunque il calo dell’affluenza, un dato che corregge in qualche misura quello della serata di domenica, quando i votanti si erano fermati al 46,38 per cento, segnando un calo del 13 per cento circa rispetto alla precedente tornata elettorale amministrativa.
16:40Castelmagno (Cuneo), il più piccolo comune al voto: rieletto Alberto BiancoE’ stato rieletto il sindaco uscente Alberto Bianco (Per il futuro di Castelmagno) a Castelmagno, in provincia di Cuneo, il paese più piccolo andato al voto in questa tornata delle amministrative. Cinquantatré abitanti, famoso per il celebre formaggio che ne porta il nome, Castelmagno ha visto sfidarsi tre candidati sindaco: il primo cittadino uscente Alberto Bianco (Per il futuro di Castelmagno), Piergiorgio Donadio (Orizzonte Castelmagno) già alla guida del municipio dal 2015 al 2018, e Sagjonevo Kulari (Castelmagno Tricolore). Bianco è stato confermato con 29 voti (64,44%) mentre Donadio ha ottenuto 16 voti (35,56%) e nessun voto è andato a Sagjonevo Kulari.
17:05FdI: a Latina verso la vittoria del centrodestra“I dati che ci arrivano dai nostri rappresentanti di lista prospettano una vittoria schiacciante del centrodestra nel capoluogo. I cittadini ci chiedono di uscire dall’immobilismo istituzionale in cui il territorio è piombato negli ultimi 7 anni. Ci stiamo assumendo un’importante responsabilità: far tornare grande Latina con Matilde Celentano sindaco e una coalizione coesa al suo fianco”. Lo dice il Senatore Nicola Calandrini, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Latina.
18:00Tenci nuovo sindaco di Castell'Azzara (Grosseto)Tullio Tenci è il nuovo sindaco di Castell'Azzara (Grosseto). Tenci di lista civica di centrodestra "Uniti per il Comune" ha vinto con 368 voti, 399 per Papalini. Nel piccolo comune torna dunque un sindaco eletto dopo un anno di commissariamento, cioè da quando sotto al sindaco Maurizio Coppi sei degli undici consiglieri si dimisero.
18:15Poggio a Caiano (Prato) al centrodestraIl centrodestra strappa Poggio a Caiano (Prato) al Partito democratico. Il candidato civico, ma appoggiato da tutte le forze di destra e di centro, Riccardo Palandri vince le elezioni comunali con un risultato al fotofinish: circa il 51% e poco più di 60 voti di vantaggio. Sconfitto il sindaco uscente ed ex presidente della Provincia di Prato, Francesco Puggelli, del Partito democratico.
19:17Siena, sfida a treSi profila una sfida a tre alle elezioni amministrative di Siena, con protagonisti Nicoletta Fabio del centrodestra, Anna Ferretti della coalizione del centrosinistra e Fabio Pacciani, candidato di un fronte di liste civiche. Solo tre su cinquanta le sezioni scrutinate: Anna Ferretti si trova in testa con il 40,68% dei voti, segue Nicoletta Fabio con il 25,42% e quindi c'è Pacciani con il 13,56%.
19:17Ancona verso ballottaggioAd Ancona, unico capoluogo di regione in cui si vota per questa tornata di elezioni amministrative si profila un testa a testa tra il candidato di centrodestra Daniele Silvetti, che appare in vantaggio, e la candidata del centrosinistra Ida Simonella. Con 13 sezioni scrutinate su 99, secondo dati ufficiosi, Silvetti, un avvocato espresso da Forza Italia, sostenuto da 7 liste, tra cui Fdi, Fi più civici, Lega, ha raccolto il 44,92% dei voti, mentre Simonella, assessore tecnico uscente della giunta guidata da Valeria Mancinelli, si attesta a 40,89%.
19:34Brescia, metà scrutinio: centrosinistra avantiA metà dello scrutinio, a Brescia la candidata del centrosinistra Laura Castelletti arriva al 54,98%. Così dal sito del Viminale. Resta distaccato Fabio Rolfi, candidato del centrodestra, con il 41,70%. Seguono Alessandro Lucà (Movimento 5 Stelle, Unione Popolare e Partito Comunista Italiano) al 2,45% e Alessandro Maccabelli (Lista Civica la Maddalena) al 0,86%.
20:19Sgarbi sindaco di ArpinoIl sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi è il nuovo sindaco di Arpino, in provincia di Frosinone. A confermarlo è la lista Rinascimento per Arpino, che su Facebook scrive: "Vittorio Sgarbi è ufficialmente il nuovo sindaco della città di Arpino". Battuti gli avversari Andrea Chietini e Gianluca Quadrini.
20:30Matilde Celentano sindaco di LatinaMatilde Celentano, candidato del centrodestra, sarà il nuovo sindaco di Latina, il primo donna. Anche se ancora molte delle sezioni sono da scrutinare (concluse 34 su 116), il distacco tra i due è netto: la Celentano al 70,1% e Coletta al 29.9%.
21:00Brescia resta al centrosinistraLaura Castelletti, già vicesindaca nell'attuale Giunta, è diventata la prima donna sindaco della città di Brescia a vincere al primo turno con circa 13 punti di distacco del candidato del centro destra l'assessore regionale, Fabio Rolfi.