Roma, 5 ottobre 2021 - Tempo di verdetti già certi per le elezioni amministrative 2021. A spoglio ufficiale pressoché ultimato (i dettagli qui sotto), è netta la vittoria del centrosinistra in almeno tre grandi città già al primo turno: Bologna, Milano e Napoli, con i candidati Matteo Lepore, il sindaco uscente Beppe Sala e Gaetano Manfredi. Sicuro il ballottaggio invece - fissato per 17 e 18 ottobre - a Roma, tra Michetti e Gualteri e a Torino, tra Lo Russo e Damilano. A Trieste, il candidato Dipiazza (centrodestra) raggiunge il 46,9%, seguito da Russo (centrosinistra) con il 31,6%: anche qui sarà ballottaggio.

Letta su, Salvini giù: gli scenari del dopo voto - di R. Marmo

Voti di lista città per città

Risultati elezioni comunali 2021: i nuovi sindaci e chi va al ballottaggio

Alle regionali in Calabria il centrodestra con Occhiuto vince  con una percentuale attorno al 54,46 dei consensi. A Siena si è votato anche per le suppletive alla Camera e a vincere è stato il segretario del Pd Enrico Letta, con il 49,92% delle preferenze. Il centrosinistra strappa il seggio di Roma Primavalle per la Camera al M5s: il candidato del centrosinistra Casu con circa il 43,58% dei voti ha un vantaggio incolmabile. Il centrodestra è attorno al 37,53%. M5s non ha presentato un proprio candidato.

Elezioni comunali, i re delle preferenze: dalla sardina Santori alla nipote di Mussolini

Elezioni, le reazioni dei big: Salvini, Meloni, Letta, Conte

Sommario

Lo spoglio in diretta

Milano (dato definitivo) viene riconfermato il sindaco uscente, il candidato del Pd Beppe Sala, che si attesta al 57,7% dei voti, contro il rivale di centrodestra Luca Bernardo al 31,9%. Anche a Bologna (dati definitivi) vince il centrosinistra, con il candidato Matteo Lepore che raggiunge il 61,9%, seguito da Fabio Battistini (centrodestra) con il 29,64%. E così a Napoli (dati definitivi): il candidato Gaetano Manfredi (centrosinistra e M5s) raggiunge il 62,88%, seguito da Catello Maresca (centrodestra) con il 21,88%.
Testa a testa a Roma (poche sezioni alla fine) tra i due candidati di centrosinistra, Roberto Gualtieri (27,03%), e il rivale del centrodestra Enrico Michetti (30,15%). A Torino (dato definitivo), ballottaggio tra Stefano Lo Russo al 43,86% e Paolo Damilano al 38,90%. E infine ballottaggio anche a Trieste (spoglio ultimato): il candidato Roberto Dipiazza (centrodestra) raggiunge il 46,9%, seguito da Francesco Russo (centrosinistra) con il 31,6%.

Roma

Raggi sconfitta: "Ho gettato le basi per far rinascere la città"

Exit poll (Consorzio Opinio per Rai)

Michetti 27,0% - 31,0%
Gualtieri 26,5% - 30,5%

Calenda 16,5% -20,5%
Raggi 16,5% -20,5%

Spoglio (2.574 su 2.603)

Michetti 30,15%
Gualtieri 27,03%

Calenda 19,82%
Raggi 19,08%

Milano

Exit poll

Sala 54,0% -58,0%
Bernardo 32,0% -36,0%
Paragone 2,0% -4,0%
Pavone 2,0%-4,0%


Spoglio (definitivi)

Sala 57,73%
Bernardo 31,97%
Pavone 2,7%
Paragone 2,99%


Napoli

Exit poll

Manfredi 57,0% -61,0%
Maresca 19,0% -23,0%
Bassolino 9,0% -13,0%
Clemente 5,5% -7,5%


Spoglio (definitivi)

Manfredi 62,88%
Maresca 21,88%
Bassolino 8,20%
Clemente 5,58%


Torino

Exit poll

Lo Russo 44,0% -48,0%
Damilano 36,5% -40,5%

Sganga 1,5% -3,5%
D'Orsi 1,5% -3,5%

Spoglio (definitivi)

Lo Russo 43,786
Damilano 38,9%

Sganga 9,2%
D'Orsi 2,6%

Bologna

Exit poll

Lepore 61,0% -65,0%
Battistini 26,5% -30,5%
Collot 2,0% -4,0%
Palumbo 1,0%-3,0%


Spoglio (definitivi)

Lepore 61,90%
Battistini 29,64%
Collot 2,49%
Sermenghi 2,0%


Trieste

Exit poll

Dipiazza 46,0% -50,0%
Russo 29,0% -33-0%
Laterza 9,0% -13,0%
Richetti 2,0% -4,0%


Spoglio (definitivi)

Dipiazza 46,92%
Russo 31,6%
Laterza 8,4%
Rossi 4,6%


Calabria

Exit poll

Occhiuto 46,5% -50,5%
Bruni 24,0% -28,0%
De Magistris 21,0% -25,0%
Oliverio 1,5% -3,5%


Spoglio (definitivi)

Occhiuto 54,46%
Bruni 27,68%
De Magistris 16,17%
Oliverio 1,70%


La mappa

(L'articolo prosegue sotto)

 

 

L'affluenza

Con il dato dei votanti alle Comunali che si attesta al 54,69% questo primo turno delle amministrative fa segnare un record per la bassa partecipazione al voto: in pratica un elettore su due non si è recato alle urne. Dal 2010 ad oggi la minore affluenza si era registrata in precedenza nel 2017 (1.004 i Comuni al voto) con il 60,07%. Lo scorso anno (764 comuni) l'affluenza era stata del 65,62%; nel 2019 (3.685 comuni) del 67,68%. Nella tornata di cinque anni fa aveva votato il 61,52% degli aventi diritto.

Il bilancio dei comuni vinti

 

Suppletive

Con 292 sezioni scrutinate sul totale di 292 del collegio uninominale Toscana 12 per la Camera, il segretario del Pd Enrico Letta ottiene il 49,92% delle preferenze con 33.391 voti e vince le elezioni del collegio uninominale Toscana 12. Il candidato del centrodestra, Tommaso Marrochesi Marzi ha ottenuto il 37,83% pari a 25.303 voti.

Alle elezioni suppletive della Camera per il collegio Roma Primavalle vince il candidato del Partito democratico Andrea Casu, al 43,58% mentre Pasquale Calzetta, sostenuto dal centrodestra, è al 37,53%. Luca Palamara è al 5,88%. 

Le prossime elezioni

In Sicilia e Sardegna il voto amministrativo è fissato per il 10 e 11 ottobre (i ballottaggi saranno due settimane dopo, ovvero il 24-25 ottobre). In Trentino Alto-Adige si va alle urne il prossimo 10 ottobre e l’eventuale secondo turno sarà il 24 di questo mese