Elezioni amministrative (foto generica)
Elezioni amministrative (foto generica)

Roma, 29 settembre 2021 - Le elezioni amministrative di autunno 2021 si avvicinano. Sono 15 milioni in 1.157 comuni gli italiani coinvolti dalle consultazioni elettorali di settembre e ottobre, tra amministrative, regionali e suppletive. Si parte domenica 19 e lunedì 20 settembre in Valle d'Aosta, ma la vera sfida si terrà domenica 3 e lunedì 4 ottobre, con il voto nei 18 capoluoghi di provincia, compresi Bologna, Milano, Roma, Torino e Napoli. Vediamo con questa guida, dunque, quali sono le città al voto e chi sono i principali candidati sindaco in corsa.

Come si vota. Sistema elettorale, preferenze, disgiunto, ballottaggio

Cosa serve per votare. Valgono i documenti d'identità scaduti

Elezioni comunali 2021: i fac simile in Pdf delle schede

La lista degli impresentabili: 4 sono a Roma

Sommario

Elezioni Bologna 2021

Le elezioni amministrative per il rinnovo del consiglio comunale di Bologna si terranno il 3 e 4 ottobre, con eventuale ballottaggio fissato per il 17 e 18 ottobre. Sono otto i nomi in corsa per succedere all'attuale sindaco del centrosinistra Virginio Merola:

- Matteo Lepore, 41 anni da compiere, coalizione del centrosinistra, ha vinto le primarie per la scelta del candidato sindaco contro Isabella Conti. Entra nel Partito democratico nel 2007 e nel 2008 diventa responsabile dell'Area sviluppo territoriale di Legacoop. Tre anni dopo entra nella giunta di Virginio Merola, dove in seguito diventa assessore alla cultura. Sono sette le liste collegate a Matteo Lepore: Pd, M5s, Coalizione civica, Europa verde, Volt-socialisti, Matteo Lepore sindaco e Anche tu Conti. 

- Fabio Battistini, 64 anni, coalizione del centrodestra, è un imprenditore che opera nell'ambito dell'intermediazione della componentistica per l'industria. Dopo la sfida con il senatore di Forza Italia Andrea Cangini, Battistini ha ottenuto l'approvazione di tutte le forze politiche del centrodestra bolognese. Cinque le liste collegate: Fratelli d'Italia, Lega, Forza Italia, Bologna ci piace e Popolo della famiglia. 

- Stefano Sermenghi, 49 anni, è il candidato della lista civica di centro Bologna Forum Civico, Bfc, che lui stesso ha fondato nel 2021 con Manes Bernardini (ex Lega) e Giovanni Favia (ex M5s). Il candidato è stato sindaco di Castenaso dal 2009 al 2019. 

- Dora Palumbo, 59 anni, è la candidata di Sinistra unita per Bologna. Dal 2016 è consigliera comunale, prima del Movimento 5 Stelle, poi confluita nel gruppo misto "Nessuno resti indietro". 

- Marta Collot, 27 anni, è la candidata di Potere al Popolo. Originaria del Trentino si è trasferita a Bologna per studiare conservatorio. Milita in diversi movimenti studenteschi e quindi decide di intraprendere la carriera politica. 

- Andrea Tosatto, 48 anni, è candidato con il Movimento 3 V - Libertà e Verità, che muove critiche contro la campagna di vaccinazione. Trascorre dodici anni all'estero, a Dubai. Tornato in Italia, ha lanciato la sua candidatura a Palazzo D'Accursio. 

- Luca Labanti, 50 anni, è un avvocato candidato con il Movimento 24 Agosto - Equità territoriale. Ex giudice sportivo nel basket, questa è la sua prima esperienza in politica. 

- Federico Bacchiocchi, 51 anni, è candidato del Partito comunista dei Lavoratori. Originario di Senigallia, oggi vive a San Lazzaro. Già candidato nel 2008 alla Camera, è veterinario dipendente del ministero della Salute. 

Elezioni Milano 2021 

Le elezioni comunali di Milano, per l’elezione del nuovo sindaco, si terranno il 3 e 4 ottobre. Tredici i nomi in corsa, collegati a 28 liste. 

- Beppe Sala, 63 anni, sindaco di Milano dal 2016, è appoggiato da otto liste: Partito democratico, Volt, Lista Beppe Sala sindaco, Milano Radicale, Riformisti lavoriamo per Milano, Milano in salute, Europa verde, Milano unita. Originario di Varedo, in Brianza, dal 2003 al 2006 è direttore generale di Telecom Italia. Nel 2010 diventa ad di Expo 2015.

- Luca Bernardo, 54 anni, candidato del centrodestra, è pediatra e direttore del reparto Materno-Infantile dell'Asst Fatebenefratelli-Sacco di Milano e direttore ad interim di Pediatria al Macedonio Melloni. Il canddiato è sostenuto da sei liste: Lega, Forza Italia, Lista civica Luca Bernardo, Milano Popolare Maurizio Lupi, Fratelli d'Italia e Partito Liberale europeo. 

- Layla Pavone, 58 anni, è la candidata sostenuta dal Movimento 5 Stelle. Esperta di digitale e innovazione tecnologica, è stata scelta dal presidente del M5s Giuseppe Conte. È alla sua prima esperienza politica. 

- Giorgio Goggi, 75 anni, architetto, è sostenuto dalle liste Socialisti di Milano e Milano Liberale. È stato dal 1998 al 2006 assessore ai Trasporti nella giunta di Gabriele Albertini.

- Gianluigi Paragone, 50 anni, ex vicedirettore di Rai2 ed ex M5s, ha fondato nel 2020 il partito ItalExit. È sostenuto dalle liste Milano Paragone sindaco Italexit e Grande Nord. 

- Mauro Festa, 46 anni, avvocato, è specializzato in digitale e nuove tecnologie. È sostenuto dalla lista Partito gay ed è alla sua prima esperienza politica. 

- Bryant Biavaschi, 36 anni, è un imprenditore sostenuto dalla lista Milano inizia qui. Ha fondato due società per organizzazione di eventi e concerti. È la sua prima esperienza politica. 

- Bianca Tedone, 28 anni, è sostenuta dalla lista Potere al Popolo. Si occupa di diritto del lavoro. 

- Gabriele Mariani, 58 anni, ex Pd, è sostenuto dalla lista Milano in Comune e Civica ambientalista. È stato dal 2011 al 2016 presidente della Commissione urbanistica del Municipio 3. 

- Marco Muggiani, 57 anni, è un chirurgo sostenuto dalla lista Partito comunista italiano. Il candidato non ha mai ricevuto incarichi di partito. 

- Alessandro Pascale, 36 anni, è professore di storia e filosofia alle superiori. Iscritto a Rifondazione comunista nel 2008, il candidato è sostenuto dalla lista Partito comunista. 

- Natale Azzaretto, 70 anni, è un professore di lettere in pensione nato a Palermo ma cresciuto a Milano. Il candidato corre con la lista Partito comunista dei lavoratori. 

- Teodosio De Bonis, 68 anni, è un medico sostenuto dalla lista Movimento 3 V - Verità Libertà Azione. 

Elezioni Roma 2021

Le elezioni comunali di Roma si terranno il 3 e 4 ottobre, con eventuale ballottaggio il 17 e 18 ottobre. Sono ventidue i nomi in corsa, compreso l’attuale sindaco Virgina Raggi (M5s), su un totale di 39 liste.

Virginia Raggi, 43 anni, è la sindaca uscente di Roma. L’avvocato, eletta primo cittadino nel 2016, si è ricandidata ufficialmente con l’appoggio del Movimento 5 Stelle. L’attuale sindaco di Roma è sostenuta dalle liste: M5s, Civica per Virginia Raggi, Roma ecologista, Sportivi per Roma, Roma decide, Con le donne per Roma.

- Roberto Gualtieri, 55 anni, è il candidato sostenuto dalla coalizione di centrosinistra. Già parlamentare europeo, ed ex ministro dell’Economia durante il secondo governo Conte, Gualtieri è sostenuto dalle seguenti liste: Partito democratico, Psi, Roma Futura,  Europa Verde, Demos, Sinistra Civica Ecologista, Lista Civica Gualtieri Sindaco.

- Enrico Michetti, 55 anni, è il candidato sindaco di Roma sostenuto dal centrodestra. L’avvocato, più conosciuto per i suoi interventi da tribuno a Radio Radio, è sostenuto da sei liste: Fratelli d’Italia, Lega, Liberali europei, Civica Enrico Michetti sindaco, Forza Italia-Udc, Rinascimento di Vittorio Sgarbi – Cambiamo di Giovanni Toti.

- Carlo Calenda, 48 anni, è leader di Azione che lui stesso ha fondato nel 2019 dopo aver lasciato il Partito democratico. Già viceministro  dello Sviluppo economico dal 2013 al 2016 nei governi Letta e Renzi, diventa nel 2016 ministro dello Sviluppo economico nel governo di Paolo Gentiloni.

- Rosario Trefiletti, 77 anni, è il candidato sostenuto da Italia dei Valori. Presidente di Federconsumatori, ha sempre lavorato nei sindacati, arrivando a ricoprire la carica di dirigente nazionale nella Cgil.

- Gilberto Trombetta, 44 anni, giornalista sostenuto anche da Vox e Italexit, si candida alla poltrona di primo cittadino di Roma sostenuto dalla lista Riconquistare l’Italia. 

- Monica Lozzi, 49 anni, è la presidente uscente del VII Municipio. Ex M5s, è la candidata sindaco di Roma sostenuta da Revoluzione civica.

- Micaela Quintavalle, 40 anni, ex sindacalista, è la candidata sindaco del Partito Comunista di Marco Rizzo. 

- Fabiola Cenciotti, 51 anni, pilota di aerei civili, è sostenuta dalla lista Popolo della famiglia di Mario Adinolfi.

- Margherita Corrado, 52 anni, ex M5s al Senato passata al gruppo Misto, è sostenuta dalla lista Attiva Roma.

- Paolo Berdini, 72 anni, ex assessore all’Urbanistica nella giunta di Virginia Raggi, è sostenuto dalla lista Roma ti riguarda. 

- Andrea Bernaudo, 51 anni, broker immobiliare già eletto nel consiglio regionale del Lazio con la lista civica di Renata Polverini, si candida a sindaco di Roma sostenuto ora dalla lista Liberisti italiani.

- Elisabetta Canitano, 66 anni, ginecologa ex Pd, è sostenuta dalla lista Potere al Popolo.

- Sergio Iacomoni, 69 anni, alla guida del Gruppo Storico Romano, è sostenuto dalla Lista Nerone.

- Gian Luca Gismondi è candidato sindaco sostenuto da MIS – Movimento Idea Sociale.

- Luca Teodori, ex militante della Lega,  è sostenuto dalla lista Movimento 3V. 

- Fabrizio Marrazzo, 44 anni, ingegnere, è portavoce del Partito Gay per i diritti LGBT+. Il candidato è sostenuto dalla lista Partito Gay Lgbt+.

- Cristina Cirillo, pensionata, corre con il Partito Comunista Italiano.

- Paolo Oronzo Magli, 61 anni, industriale, è sostenuto dalla lista Movimento Libertas.

- Francesco Grisolia, 69 anni, sociologo, è candidato sindaco per la lista Sinistra Rivoluzionaria.

- Giuseppe Cirillo, 69 anni, psicologo, è sostenuto dalla lista Partito delle buone maniere.

Elezioni Torino 2021 

Anche Torino è tra le città che rinnoveranno sindaco e consigli comunali il 3 e 4 ottobre. Tredici i candidati per il dopo Chiara Appendino (che non corre). Trenta le liste: affollatissima la galassia del centrosinistra, ben rappresentata quella del centrodestra. 

Torino, il fac simile in Pdf della scheda elettorale

- Paolo Damilano, 55 anni, imprenditore, è sostenuto dalla coalizione di centrodestra e dalle liste: Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia, Torino bellissima, Progresso Torino, il Popolo della Famiglia, Sì Tav Sì lavoro.

- Stefano Lo Russo, 45 anni, coalizione del centrosinistra, è sostenuto dalle liste: PD, Articolo 1, Lista Civica Lo Russo, Sinistra Ecologista, Moderati, Torino Domani. Il candidato è stato assessore comunale nella giunta di Piero Fassino.

- Valentina Sganga, 35 anni, dal 2018 capogruppo del M5s in comune a Torino, è sostenuta dal Movimento 5 Stelle e Europa Verde. Già consigliera comunale nel 2016, ora aspira a prendere il posto della sindaca Chiara Appendino.

- Angelo D’Orsi, 64 anni, professore di Storia delle dottrine politiche a Torino, è sostenuto dalle liste: Potere al Popolo, Partito Comunista Italiano, Sinistra in Comune.

- Giusi Greta Di Cristina, 41 anni, insegnante di origini siciliane, si candida a sindaco di Torino supportata da Partito comunista e Torino Città Futura.

- Davide Betti Balducci, 37 anni, ex Forza Italia, è sostenuto dal Partito Gay e dal Partito Animalista italiano.

- Emilio Mazza, 75 anni, ex Forza Italia, è sostenuto dalla lista Torino capitale d’Europa-Basta Isee. 

- Ugo Mattei, 60 anni, professore di diritto privato all’Università di Torino, corre con la lista Futura Torino.

- Ivano Verra, 58 anni, architetto, è il candidato sindaco di Italexit e Noi Cittadini.

- Roberto Salerno, 66 anni, ex deputato per Alleanza Nazionale, corre con Mat-Movimento ambientalista torinese.

- Massimo Chiesi, 48 anni, è il candidato sindaco del Partito comunista dei lavoratori.

- Lorenzo Varaldo, insegnante, è il candidato della lista Divieto di licenziare.

- Paolo Alonge, 49 anni, vicino alle posizioni No Vax, corre sostenuto da Movimento 3V (Vaccini Vogliamo la Verità). 

Elezioni Napoli 2021

A Napoli, dove si vota il 3 e 4 ottobre per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale, sono sette i candidati a succedere a Luigi de Magistris: cinque uomini e due donne. 

- Gaetano Manfredi, 57 anni, è il candidato del centrosinistra-M5s sostenuto dalle liste: Partito democratico, Movimento 5 stelle, Per le Persone e Comunità, Adesso Napoli, Azzurri per Napoli, Europa Verde, Centro Democratico, Manfredi sindaco, Moderati, Repubblicani democratici, Napoli libera, Napoli solidale, Noi campani per la città. Il canddiato, docente ed ex rettore dell’Università Federico II, è stato ministro dell’Università nel secondo governo Conte.

- Catello Maresca, 49 anni, magistrato, è il candidato del centrodestra. Sostenuto dalle liste Fratelli d’Italia, Forza Italia, Cambiamo!, Essere Napoli, Napoli Capitale, Partito liberale europeo, Rinascimento partenopeo, il magistrato è stato anche sostituto procuratore alla Procura di Napoli e alla Direzione distrettuale antimafia. Nel 2011 ha lavorato alle indagini che hanno portato all’arresto di Michele Zagaria.

- Antonio Bassolino, 74 anni, ci riprova da candidato indipendente. Bassolino è infatti stato sindaco di Napoli per due mandati dal 1993 al 2000 e adesso è sostenuto dalle liste Azione con Carlo Calenda, Bassolino per Napoli, Con Napoli Bassolino sindaco, Napoli è Napoli, Partito Gay Lgbt+. Bassolino è stato anche ministro del Lavoro nel primo governo D’Alema e governatore della Regione Campania dal 2000 al 2010.

- Matteo Brambilla, 52 anni, ingegnere originario di Monza ed ex consigliere comunale M5s, corre a sindaco di Napoli sostenuto dalla lista Napoli in movimento.

- Alessandra Clemente, 34 anni, avvocato e figlia della vittima di camorra Silvia Ruotolo, è la candidata sindaca lanciata da Luigi de Magistris. Corre sostenuta dalle liste Alessandra Clemente sindaco, Napoli 2030, Potere al Popolo.

- Rossella Solombrino, 36 anni, manager finanziaria, corre per la carica di sindaco di Napoli con la lista Movimento 24 agosto per l’equità territoriale.

- Giovanni Moscarella, 60 anni, biologo vicino alle posizioni dei No Vax, è sostenuto dalla lista 3 V Verità e libertà.