10 gen 2018

Elezioni 2018, Salvini: "Aboliremo l'obbligo dei vaccini"

Battaglia a tutto campo. La replica del ministro Lorenzin: "Si gioca sulla salute dei nostri figli"

Elezioni 2018, scontro Berlusconi-Renzi sul Jobs Act

MATTEO SALVINI SEGRETARIO LEGA NORD
Matteo Salvini (ImagoE)

Roma, 10 gennaio 2018 - Battaglia a tutto campo in vista delle elezioni 2018. Così se Silvio Berlusconi e Matteo Renzi ingaggiano una sfida a distanza sul lavoro e il Jobs Act, Matteo Salvini parte all'attacco della ministra della Salute. Se la Lega andrà al governo "cancelleremo le norme Lorenzin. Vaccini sì, obbligo no", promette il leader della Lega su Twitter. "E via la tassa assurda sulle sigarette elettroniche", aggiunge.

Parole che sembrano quasi contrapporsi a quelle pronunciate ieri dalla stessa Lorenzin, in occasione della presentazione del simbolo di Civica popolare.  "Abbiamo vaccinato gli italiani, ma credo che l'Italia abbia bisogno di un vaccino contro l'incapacità e dai populismi e gli estremismi", aveva detto l'esponente di governo.  

D'altronde la replica della stessa Lorenzin non è tardata ad arrivare: "L'Italia va vaccinata dagli incompetenti". "La posizione di Salvini e di altri massimi esponenti della Lega che oggi dichiarano come primo provvedimento di voler abolire l'obbligatorietà vaccinale, è uguale a quella del Movimento 5 stelle. La Lega gioca per qualche voto in più sulla salute degli italiani, sulla salute dei nostri figli", ha aggiunto l'esponente del governo.

Vaccini, Lorenzin: "Lega e M5S incompetenti, peggio che populisti"

Elezioni 2018, il festival delle promesse - di PIEFRANCESCO DE ROBERTIS 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?