Il capo dello Stato Sergio Mattarella durante il discorso per l'8 marzo (Imagoeconomica)
Il capo dello Stato Sergio Mattarella durante il discorso per l'8 marzo (Imagoeconomica)

Roma, 8 marzo 2018 - Primo appello del presidente della Repubblica dopo le elezioni politiche. Sergio Mattarella invita il Parlamento a "mostrare senso di responsabilità" e collocare al centro della sua azione l'interesse generale del Paese e dei suoi cittadini. In un passaggio del suo discorso al Quirinale in occasione della Giornata internazionale della donna, il capo dello Stato parte dal "grande merito storico" che "le donne parlamentari" hanno dato operando, impegnandosi e battendosi insieme.

image

Ma poi arriva al punto: pur non facendo alcun riferimento diretto, cala le sue parole nell'attualità politica sostenendo che "abbiamo ancora - e questo riguarda tutti - e avremo sempre bisogno di questa attitudine; del senso di responsabilità di saper collocare al centro l'interesse generale del Paese e dei suoi cittadini". 

NAPOLITANO - Anche il presidente emerito Giorgio Napolitano interviene: "Questa è una crisi difficilissima", sottolinea, e bisogna pensare "all'interesse generale" e mostrare "senso di responsabilità".  Quanto al crollo del Pd, Napolitano commenta: "Si tratta di un evento annunciato", anzi "era un destino quasi compiuto".

SALVINI -  Tra i primi a reagire, positivamente, alle parole del presidente è il leader leghista Matteo Salvini: "Ha ragione il presidente Mattarella, gli interessi del Paese e degli italiani vengono prima di qualsiasi altro calcolo politico", afferma in una nota che, anche oggi, lo qualifica "segretario della Lega e leader del centrodestra". 

BERLUSCONI - Da parte sua Silvio Berlusconi dichiara di voler "fare tutto il possibile, con la collaborazione di tutti, per consentire all'Italia di uscire dallo stallo, di darsi un governo, di rimettersi in cammino sulla strada della crescita nella responsabilità e nella sicurezza". Nella lettera agli eletti di Forza Italia, il leader azzurro aggiunge poi che "in leale collaborazione con i nostri alleati si devono produrre le condizioni di una maggioranza e di un governo in grado di raccogliere un consenso adeguato in Parlamento per dare attuazione ai nostri impegni programmatici".

image

Per i dem parla (anzi scrive, su Facebook) il ministro dello Sport Luca Lotti, che si rivolge al suo partito. "Se vogliamo essere seri, siamo pronti come sempre ad ascoltare le parole del presidente Mattarella e il suo appello alla responsabilità - dice Lotti -. E forse anziché parlare del Pd, che ha perso e starà all'opposizione, è arrivato il momento di vedere cosa vogliono fare i vincitori Salvini e Di Maio".

Orfini: "Renzi si è dimesso formalmente"

Elezioni 4 marzo 2018, tutti i risultati: vai allo speciale

Flussi: come si sono 'spostati' gli elettori

Pd, anche Oliviero Toscani vuole la tessera. "Salto sul carro di chi è in difficoltà"

image