Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
24 giu 2022

M5s, Di Battista sfida Conte: torno se molli Draghi

Pressione dell’ex "pasionario" Cinquestelle. "Entrare nel governo un grandissimo errore"

24 giu 2022
elena g. polidori
Politica
, parlamentare 5 Stelle dal 2013 al 2018 Sullo sfondo, l’ex premier e leader del Movimento, Giuseppe Conte, 57 anni
Alessandro Di Battista, 43 anni
, parlamentare 5 Stelle dal 2013 al 2018 Sullo sfondo, l’ex premier e leader del Movimento, Giuseppe Conte, 57 anni
Alessandro Di Battista, 43 anni

C’è un nuovo strappo in vista nella galassia del M5s. E si chiama Alessandro Di Battista. Ieri il Che Guevara di Roma nord, dopo l’ennesima peregrinazione in terre lontane, ha lanciato il guanto della sfida. Contro Giuseppe Conte, non contro Luigi Di Maio al quale comunque l’ex pupillo di Gianroberto Casaleggio non ha lesinato critiche aspre: "Luigi ha fatto di tutto - ha detto - per garantirsi una carriera politica, la sua conferenza stampa è stata patetica". Perché Dibba prepara una nuova discesa in campo. Di quelle destinate a fare rumore e a ribaltare il quadro politico generale; ieri ha aperto alla possibilità di rientrare nel M5s. Ma a patto che escano dal governo e che lo facciano in fretta. Dibba, dunque, come possibile nuovo leader di un Movimento che riscopre le parole d’ordine populiste delle origini, che torna a fomentare le piazze e che si candida a rappresentare gli scontenti del Paese che con la guerra, la pandemia ancora in corso e una crisi economica devastante di sicuro non mancheranno. "Non so se il Movimento sia finito – ha infatti aggiunto Di Battista – potrebbe avere una possibilità se saprà fare delle scelte scomode, difficili e radicali, come quelle controcorrente su cui nacque". Quindi ha lanciato il sasso nello stagno: "Potrei riavvicinarmi al Movimento, ma ad una condizione, che è l’unica accettabile per i tanti delusi (me per primo) di queste ore: uscissero dal governo e facessero opposizione". Insomma, Dibba è pronto a tornare a patto che il M5s di Conte strappi dal governo Draghi e si accomodi all’opposizione assieme a Giorgia Meloni. I tempi, poi, li scandisce con nettezza: "Lo strappo andrebbe fatto subito, ora, prima dell’estate. Non può essere una svolta dell’ultima ora, magari poco prima del voto. Mi siederei al tavolo con Conte se uscisse dal ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?