Roma, 10 settembre 2018 - Luigi Di Maio nel mirino del web e social per una domanda rivolta al governatore della Puglia Michele Emiliano. Il ministro dello Sviluppo Economico è stato immortalato dalle telecamere in un momento della sua ultima visita a Bari mentre chiede al presidente pugliese: "E con Matera che state facendo?". Il video prosegue con Emiliano che si copre la bocca e risponde al ministro, ma le sue parole risultano poco chiare ai microfoni della telecamere. "Matera è in Basilicata", la risposta più accreditata dal popolo della Rete, che ha rilanciato sui social la clip sottolineando quella che viene definita "l'ennesima gaffe" del vicepremier. A sostegno della tesi, in molti sottolineano la reazione imbarazzata di Emiliano nel coprirsi la bocca e far notare a Di Maio la giusta collocazione geografica della città lucana. 

Ma se sulle parole di Emiliano non ci sono certezze, la risposta di Di Maio è chiara: "Lo so", dice secco. "Stiamo finendo la ferrovia ed è un investimento tutto pugliese, che se no quelli non hanno la stazione", prosegue la conversazione Emiliano. Anche in questo caso l'audio non è del tutto chiaro, ma coperto dalle voci della folla che circondava i due politici. E' probabile, dunque, che il vicepremier si stesse semplicemente informando sui collegamenti tra Puglia e Basilicata in vista del 2019 che vedà Matera come Capitale della Cultura.

E infatti poco dopo Emiliano smentisce la presunta gaffe di Di Maio: "Questa barzelletta che è stata messa in giro che il ministro Di Maio mi avrebbe parlato di Matera pensando che Matera fosse in Puglia è veramente una barzelletta, anche abbastanza ridicola, non l'ho trovata nemmeno minimamente divertente. Il testo l'ho sentito e risentito e non c'era nulla nella conversazione che si prestasse ad un'interpretazione del genere. Siamo, come al solito, a quelle modalità politiche che poi provocano solo la confusione dei cittadini e una reciproca sfiducia". E su Twitter aggiunge: "Il Ministro @luigidimaio sa benissimo che #Matera è in #Basilicata e sa altrettanto bene che il sostegno della #Puglia a #MateraCapitaleEuropeaCultura è fondamentale, per questo mi ha fatto le domande, tutte pertinenti, cui ho risposto".

Infine interviene anche Di Maio, che replica duramente su Facebook: "Giornalisti ignoranti o in mala fede, o entrambi, mi accusano di aver sbagliato a chiedere a Emiliano cosa stesse facendo per Matera, lasciando intendere che non sappia in che regione sia. Sono loro che non sanno che la Regione Puglia sta facendo e ricevendo investimenti milionari in vista dell'appuntamento con Matera capitale della Cultura". Il ministro dei 5 stelle elenca gli investimenti della regione guidata da Emiliano che riguardano la Basilicata: dai "100 milioni di euro per il raddoppio della ferrovia Bari Matera" ai "2 milioni di euro per valorizzare storia, cultura e paesaggio lungo l'itinerario che dalla Puglia va a Matera". Per Di Maio i giornalisti "non sanno che ci sono importanti rapporti commerciali tra due regioni confinanti e che Matera capitale della Cultura significa un grande ritorno economico non solo per i lucani, ma anche per i pugliesi. E i politicanti del Pd che riprendono questa fake news sono peggio di loro". Di Maio conclude: "Questo spiega perché il Sud sia in queste condizioni: non hanno neppure le basi. Per far risorgere il Sud bisogna fare rete ed è quello che facciamo per Matera".