Governo, Matteo Salvini (foto Ansa)
Governo, Matteo Salvini (foto Ansa)

Roma, 20 agosto 2019 - Crisi di governo, si limano le strategie in vista dell'appuntamento in Senato delle 15, dove sono previste le comunicazioni del premier (poi il dibattito e forse il voto sulle risoluzioni). "Non so cosa farà Conte. Vediamo cosa dirà il presidente del Consiglio. Non posso decidere prima senza aver sentito le sue comunicazioni", ha detto il ministro dell'Interno e vice premier Matteo Salvini, su Radio 24, rispondendo alla domanda se la Lega farà dimettere i ministri a seguito delle parole del presidente del Consiglio. Conte potrebbe annunciare direttamente l'intenzione di dimettersi e andare dal Capo dello Stato.

Salvini in Senato: "Elezioni via maestra, ma per taglio parlamentari ci siamo"

Conte parla in Senato: la diretta

Crisi di governo, le mosse di Conte. Cosa succede oggi

Di Maio scrive a Conte

Ieri Luigi Di Maio si era affidato a Mattarella, affermando che Salvini ha "combinato un disastro" e che un governo con Renzi, Lotti e Boschi è solo una "bufala della Lega". Oggi il leader del Movimento 5 Stelle si rivolge direttamente al presidente del Consiglio in una lettera pubblicata sulla sua pagina Facebook. "Caro Giuseppe, oggi è un giorno molto importante. Il giorno in cui la Lega dovrà rispondere delle proprie colpe per aver deciso di far crollare tutto", esordisce Di Maio, convinto di "stare dalla parte giusta della storia". "E' stato un onore lavorare insieme in questo Governo", aggiunge prima di tracciare un bilancio: "In 14 mesi hai salvato l'Italia da due procedure di infrazione". E ancora: "Hai saputo farti amare dagli Italiani soprattutto nelle aree piu' disagiate del Paese". "Sei una perla rara - conclude - un servitore della Nazione che l'Italia non può perdere. Forza amico mio!". 

Conte pronto a lasciare. Poi tenterà il bis

Matteo Renzi torna ad intervenire su una possibile alleanza Pd-M5S: "Mi sembra saggio che nessuno di noi stia dentro il governo -dice il senatore in radio -. io non ci sarò. Nessuno di noi chiede la benché minima poltrona, anche quella di commissario". E ancora: "Questo dibattito è politichese: il governo populista ha fallito. Per 14 mesi ci hanno detto che loro erano la speranza e avrebbero rivoluzionato l'Italia, dicevano che avrebbero governato per 30 anni con questa opposizione, invece non sono arrivati neanche a 30 mesi".