Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
30 set 2020
30 set 2020

Coronavirus, ipotesi proroga stato di emergenza oltre il 31 dicembre

La linea che emerge dall'incontro tra il premier Conte e i capidelegazione. Franceschini spinge su Immuni e Bonafede lancia l'idea di una 'maratona' tv che inviti gli italiani a scaricare l'applicazione

30 set 2020
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte rientra a palazzo Chigi, Roma, 30 settembre 2020. ANSA/ANGELO CARCONI
Giuseppe Conte (Ansa)
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte rientra a palazzo Chigi, Roma, 30 settembre 2020. ANSA/ANGELO CARCONI
Giuseppe Conte (Ansa)

Roma, 30 settembre 2020 - L'ufficialità non c'è ancora. Ma, a quanto apprende l'Adnkronos da autorevoli fonti, durante l'incontro tra il premier Giuseppe Conte e i capidelegazione subito dopo il Cdm , si è parlato anche della proroga dello stato di emergenza , per ora ferma al 15 ottobre. E se finora si era parlato di una proroga al 31 dicembre, nel corso della riunione si sarebbe ragionato sull'opportunità di andare ben oltre la fine dell'anno , visto che la fase di convivenza col Coronavirus ( qui i dati del 30 settembre ) è destinata a durare ancora a lungo. Una sensibilità, raccontano le stesse fonti, condivisa dalle forze di maggioranza.

Nel corso della riunione a Palazzo Chigi, poi, il dem Dario Franceschini avrebbe sottolineato anche la necessità di spingere su Immuni , la app per la gestione del contact tracing nell'emergenza Covid. E così, raccontato alcuni presenti all'Adnkronos, il Guardasigilli Alfonso Bonafede avrebbe lanciato un'idea: una 'maratona' tv che inviti gli italiani a scaricare l'applicazione, spingendo l'acceleratore sui download. Una sorta di 'Telethon' dedicata a Immuni, con tanto di contatore sullo schermo per visionare il numero di italiani che aderiscono all'iniziativa.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?