Giuseppe Conte e Roberto Gualtieri (Ansa)
Giuseppe Conte e Roberto Gualtieri (Ansa)

Roma, 13 aprile 2020 - Aveva sollevato molte polemiche, non soltanto dal mondo politico, l'attacco che il premier Giuseppe Conte venerdì scorso aveva indirizzato, in diretta tv, a Matteo Salvini e Giorgia Meloni sulla questione del Mes. Tanto che oggi da Palazzo Chigi si è deciso di tornare sull'argomento specificando che "non c'è stata alcuna conferenza stampa a reti unificate".

"Palazzo Chigi - prosegue la nota diffusa dall'ufficio stampa - non ha mai chiesto che la conferenza stampa venisse trasmessa a reti unificate; e infatti è stata trasmessa solo da alcuni canali tv e solo per una parte e non interamente". Nello specifico dell'affondo sul Mes, si spiega che il premier "ha smentito vere e proprie fake news che rischiavano di alimentare divisioni nel Paese e di danneggiarlo, compromettendo il 'senso di comunità', fondamentale soprattutto in questa fase di emergenza".

La decisione di trasmettere o meno la conferenza stampa del presidente del Consiglio, sottolinea Palazzo Chigi, "spetterà - come è sempre stato - sempre e solo ai responsabili delle singole testate".

Insomma, un rilancio della linea dura in piena regola, contro il quale replica durissima Giorgia Meloni, quasi sorpresa che Palazzo Chigi sia tornato su questo tema dopo 48 ore. "Conte sa benissimo che utilizzare una conferenza stampa per annunciare la proroga del lockdown per attaccare le opposizioni è un atto di bullismo istituzionale". "Questo tentativo di mantenere una rissa costante è un gioco irresponsabile al quale - sottolinea la Presidente di Fratelli d'Italia - non ci prestiamo". Sulla stessa linea anche la Lega secondo cui il governo anche a Pasquetta "è ossessionato", nell'attaccare "opposizioni e giornalisti". "Gli italiani - è la tesi del partito di Salvini - gradirebbero lo stesso impegno nel fornire almeno una mascherina protettiva ad ogni cittadino, invece di chiacchiere".

FOCUS Il link per il download della app AutoCert19 per chi possiede un dispositivo mobile Apple: https://onelink.to/autocert19