Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
25 giu 2022

Verona e post-M5S, i ballottaggi alzano la posta

Le indicazioni di voto nel secondo turno amministrativo saranno indispensabili per disegnare gli equilibri di qui alle prossime elezioni politiche

25 giu 2022
pierfrancesco de robertis
Politica

Roma, 25 giugno 2022 - Il turno di ballottaggio non è un turno banale. Certo, non vanno al voto le grandi città che ci furono a ottobre scorso (Milano, Roma, Bologna, Torino e Napoli) ma trattandosi dell’ultimo test nazionale prima delle politiche della primavera prossima qualche indicazione utile arriverà. Due su tutte: la tenuta dell’alleanza di centrodestra e le conseguenze della scissione cinquestelle, con conseguente punto interrogativo sulle manovre al centro. Il primo focus è quindi su Verona, dove il cdx è arrivato diviso tra Sboarina e Tosi, e dove la coalizione testa il proprio punto debole, cioè la capacità di restare unita. Se infatti i sondaggi nazionali assegnano al centrodestra una quasi-maggioranza (sommando i tre partiti più importanti più un po’ di cespugli), la difficoltà nel 2023 sarà trasformare questa preminenza nei numeri in una preminenza nei seggi. Impresa non banale e non scontata. Non scordiamoci come alle scorse amministrative la rissosità interna ha impedito al centrodestra di ottenere risultati positivi in piazze dove almeno sulla carta partiva in pole position o era dato per estremamente competitivo (Roma e Milano su tutte). Se a Verona, città per antonomasia di centrodestra, dovesse vincere Tommasi non sarebbe certo un bel segnale. All’opposto il Pd saggerà dal vivo le conseguenze della scissione grillina. I delusi o i fuoriusciti dal Movimento 5 Stelle diserteranno le urne o resteranno nell’alveo di quella che era il campo progressista? E sempre per restare alla metafora del 'campo', stavolta allargato, la prospettiva disegnata da Letta, reggerà alla prova del voto? Poi, non ultimo, queste numerose e variegate sigle centriste, mostreranno un peso? Essendosi sparse qua e là nello schieramento avranno in qualche modo occasione di far capire di essere determinanti, o all’opposto, ininfluenti. Un test insomma che non cambierà la geografia politica del paese ma che ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?