{{IMG_SX}}Roma, 15 maggio 2007 -  Le stime sull'evasione fiscale, fatte dal dipartimento delle politiche fiscali arrivano al 27% del pil «che è una dimensione alquanto imbarazzante».

Lo afferma il viceministro dell'Economia, Vincenzo Visco, intervenendo in commissione Finanze al Senato. Il viceministro ammette quindi che «un margine di evasione esiste in tutti sistemi. La perfezione non esiste». Ma in Italia il livello di evasione «è molto forte».

GETTITO

Nei primi quattro mesi del 2007 il gettito di cassa ha avuto un andamento "buono che è del 5% e sconta il crollo dell'Iva sulle imprese che vendono energia, perchè l'inverno è stato molto caldo".

Lo ha spiegato il viceministro dell'Economia Vincenzo Visco nel corso dell'audizione alla Commissione Finanze del Senato. "Il dato complessivo è 5% e senza quello sarebbe stato al 6,5%. Oggi le cose vanno meglio".