Sabato 20 Luglio 2024
MARCELLA COCCHI
Un altro giorno

Anna Zafesova: se si evoca l'uccisione di Putin...

La giornalista esperta di Russia commenta la dichiarazione del numero due degli 007 di Kiev. Quanto c’è di verosimile (e quanto di farsa)?

Marcella Cocchi, podcast Un altro Giorno

Marcella Cocchi, podcast Un altro Giorno

"Se i servizi ucraini parlano di Putin come obiettivo primario una logica c'è, perché gli omologhi russi hanno tentato spesso di colpire Zelensky". E' la giornalista e analista esperta di Russia, Anna Zafesova, a commentare la dichiarazione del numero due degli 007 di Kiev che ha evocato, appunto, il "tirannicidio" del presidente russo. La premessa è che da un intelligence, per definizione, non ci si può aspettare l'anticipazione delle proprie mosse.

Vladimir Putin (Ansa)
Vladimir Putin (Ansa)

Ma, nel corso del podcast "Un altro giorno", si parlerà proprio di quanto ci sia di verosimile e quanto di farsa in queste dichiarazioni, nelle ore in cui i mercenari della Wagner fanno sapere di ritirarsi dalla città ucraina distrutta di Bakhmut e il loro capo, Yevgeny Prigozhin (già padre dei troll e cuoco di Putin prima di diventare il sanguinario combattente che è) paventa il rischio a Mosca di una rivoluzione come nel 1917. Proprio questo enigmatico personaggio, anche lui nel mirino degli 007 ucraini ma anche l'unico russo che osi attaccare il Cremlino, secondo Zafesova potrebbe essere il nuovo Putin.

ha collaborato Francesca Delvecchio