L’obiettivo è quello di sensibilizzare sulla scelta, in caso occorra, di un accordo invece che di un processo in Tribunale. Solo in questo modo, infatti, è possibile ridurre i tempi e garantire le condizioni migliori per entrambe le parti e, ancor di più, per gli eventuali figli di età minore.

In questo episodio, l’avvocato fa notare come, nella lunga causa legale intercorsa tra Pitt e la Jolie, a risentirne di più siano stati proprio i ragazzi della ex coppia. Coinvolti nel processo dalla madre per la custodia, hanno assistito allo scontro tra i loro genitori che, accecati dal desiderio di infliggersi torti a vicenda, hanno sottovalutato il loro stato d’animo.

«A differenza di quanto accade in California, in Italia i bambini devono essere ascoltati da un giudice, pena la nullità del processo» afferma l’avvocato Maria Luisa Missiaggia, che continua: «Tuttavia ho scelto di trattare questo tema partendo da uno dei casi mediatici che più hanno fatto parlare negli anni, perché ritengo che anche da noi ci sia ancora molto da fare per la tutela delle persone di età minore in fase di divorzio dei genitori. Ecco perché ci tengo a sensibilizzare chi ascolta sul fatto che separarsi con amore si può e che il processo più veloce sia l’accordo. Perché solo così possiamo accorciare i tempi delle cause e tutelare i figli che non hanno mai colpe».