Tokyo, 27 luglio 2021 - Ancora emozioni per l'Italia nella quarta giornata delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Già tre medaglie oggi: la prima con Maria Centracchio che vince il bronzo nel judo femminile (categoria 63 chili), la seconda - dello stesso colore - con la spada femminile, terza nella gara a squadre. E la terza con Giorgia Bordignon, argento nel sollevamento pesi.

Ma l'impresa che fa più rumore è quella di Federica Pellegrini che centra una storica finale dopo aver faticato nelle batterie ieri: si giocherà una medaglia nei 200 stile libero (qui quando è la finale e dove vederla). "Il podio era impossibile, questo è il massimo risultato a cui potevo ambire", dice a caldo la 'Divina', 33 anni da compiere il 5 agosto. Stefanie Horn sfiora il podio nella canoa slalom, chiudendo quarta. Il Settebello pareggia con la Grecia, bene l'Italvolley contro la Turchia. Camila Giorgi ai quarti nel singolare femminile di Tennis. Nella ginnastica artistica femminile a squadre l'Italia sfiora il podio e chiude quarta.

COMMENTO / Quando l'agonismo diventa ossessione - di Leo Turrini

Dove seguire gli italiani in tv - Il programma del 27 luglio

Il calendario dell'atletica leggera

Sommario

Risultati live

(L'articolo prosegue sotto il widget)

 

Triathlon

In una gara che sarà ricordata per il primo storico oro olimpico di Bermuda (quello vinto da Flora Duffy), l'Italia nel triathlon non va oltre i piazzamenti: ottimo il settimo posto di Alice Betto, meno il 20esimo di Verena Steinhauser, mentre Angelica Olmo non conclude la prova.

Nuoto

Era il suo obiettivo prima di questa Olimpiade e Federica Pellegrini l'ha centrato: per la Divina arriva la quinta finale nei Giochi in una gara individuale, un risultato mai raggiunto da nessun altro nuotatore nella storia. Federica, grazie a un tempo di 1'56''44, si prende un posto nella finale dei 200 metri stile libero e lo fa tra lacrime e commozione per quello che è comunque un risultato straordinario: in attesa di un miracolo da cercare mercoledì 28 luglio alle 3:30.

"Non sono una che si racconta balle, il reparto medaglie domani è chiuso", dice la 'divina' al termine della sua semifinale. "Non mi smonto però non è raggiungibile in questo momento", aggiunge. "Con l'età ho imparato a pormi degli obiettivi fattibili. Difficili, sempre più difficili, ma senza sognare l' impossibile", prosegue. Poi in lacrime: "Non era l'obiettivo minimo, questo era il mio vero obiettivo per questa Olimpiade".

Thomas Ceccon il miracolo lo sfiora, invece, soltanto nella finale dei 100 metri dorso: l'azzurro nuota in 52''30, un tempo che gli vale 'solo' il record italiano. Con il suo 1'06''19 è invece solo settima Martina Carraro nella finale dei 100 metri rana. Capitolo qualificazioni: niente finale nei 200 metri farfalla per Giacomo Carini, che nuota in 1'55''95, mentre la missione riesce nella seconda batteria a Federico Burdisso grazie al suo 1'55''11. Capitolo 200 metri misti: niente finale né per Sara Franceschi (2'11''71) né per Ilaria Cusinato (2'12''10).

Nel pomeriggio Ceccon si rifà, facendo registrare il miglior tempo nelle batterie dei 100 stile. Il ventenne veneto (Asd Leosport) ferma il cronometro a 47"71, anticipando di 2 centesimi lo statunitense Caeleb Dressel e di 6 centesimi l'australiano Kyle Chalmers. Quarto crono, a ruota, per Alessandro Miressi (47"83).

Vola in finale con il terzo tempo complessivo la staffetta azzurra della 4x200 stile maschile. Di Cola, Ciampi, De Tullio e Megli vincono la loro batteria in 7'05"05 davanti alla Russia (7'05"16). Miglior crono della Gran Bretagna (7'03"25) davanti all'Australia (7'05"00).

Più ombre che luci nelle batterie degli 800 metri stile maschile: Gregorio Paltrinieri entra in finale con l'ultimo tempo utile, l'ottavo, fuori Gabriele Detti. "Sono stanchissimo, ho fatto una fatica abominevole, non so cosa dire - le parole di un deluso Detti -. Una gara in linea con gli ultimi due anni". Soddisfatto Greg: "Sono entrato per il rotto della cuffia, ma in finale tutto può succedere. Oggi è stata veramente dura, darò tutto". 

Benedetta Pilato torna in Italia: il post su Instagram

Volley

Seconda vittoria per l'Italia del volley femminile che supera 3-1 la Turchia. Il primo set si chiude sul punteggio di 25-22, le azzurre cedono il secondo 23-25, poi si riprendono nel terzo (25-20) prima di chiudere il quarto senza appelli 25-15. Dopo due giornate l'Italia è in testa nel suo girone, se la vedrà ora contro l'Argentina il 29 luglio.

Tennis

Non si ferma la cavalcata di Camila Giorgi nel singolare femminile di tennis. Sul cemento dell'Ariake Tennis Park, la numero uno azzurra ha staccato il pass per i quarti di finale battendo nettamente Karolina Pliskova. La marchigiana è la terza italiana della storia a entrare tra le migliori otto tenniste delle Olimpiadi, dopo Raffaella Reggi (Seul 1988) e Francesca Schiavone (Atene 2004). La29enne di Macerata, 61 del ranking Wta, esordiente ai Giochi, ha liquidato per 6-4 6-2, in un'ora e un quarto di partita, la giocatrice della Repubblica ceca, 7 del mondo e 5 del seeding. Al prossimo turno l'azzurra dovra' vedersela con l'ucraina Elina Svitolina, 6 del ranking internazionale e 4 del seeding: uno pari il bilancio nei precedenti fra la Giorgi e la 26enne di Odessa.

Beach volley

Continua la marcia di Paolo Nicolai e Daniele Lupo, che battono 2-0 (21-19; 21-16) la coppia giapponese composta da Yusuke Ishijima e Katsuhiro Shiratori e lo fanno al termine di una partita piuttosto combattuta in particolare nel primo set, quando gli azzurri hanno espresso difficoltà eccessive soprattutto in battuta.

Le Olimpiadi in tv e in streaming - Il programma - Il medagliere

Ciclismo - Calcio - Tennis - Pallavolo - Basket 

Scherma

Medaglia di bronzo per le azzurre della spada che battono la Cina 23-21 nella finalina per il terzo posto a squadre, resistendo alla rimonta delle avversaria. Fiamingo, Isola e Navarria avevano ceduto in semifinale all'Estonia 34-42, dopo aver battuto 33-31 la Russia ai quarti.

Le ragazze della spada femminile, bronzo a squadre (Ansa)

Judo

Bronzo per Maria Centracchio (63 kg), che vince la finalina per il bronzo con l'olandese Juul Franssen al golden score. Lacrime per l'azzurra, abbracciata dalla compagna - già medagliata - Odette Giuffrida. La Centracchio era stata sconfitta in semifinale dalla slovena Tina Trstenjak. La corsa della judoka azzurra si era fermata dopo aver battuto Szofi Ozbas e, nei quarti, la polacca Agata Ozdoba-Blach. Finalina per il bronzo dopo le semifinali uomini. 

Nella categoria 81 kg si ferma agli ottavi il cammino di Christian Parlati, sconfitto da Takanori Nagase.

Mara Centracchio durante la finale per il bronzo (Ansa)

 

Boxe

Rebecca Nicoli (57-60 kg) batte Esmeralda Falcon Reyes e avanza agli ottavi. Nella categoria 69 kg esce subito di scena Angela Carini.

Ginnastica artistica

Nella finale della ginnastica artistica a squadre femminile quarto posto per l'Italia. Le ginnaste azzurre (Alice D'Amato, Asia D'Amato, Vanessa Ferrari, Martina Maggio) hanno sfiorato il podio chiudendo con il punteggio di 163,368. Oro alla rappresentativa russa (169.528), argento agli Stati Uniti (166.096), bronzo alla Gran Bretagna (164.096).

Negli Usa intanto si apre un mini-caso Simon Biles. La stella americana, dopo un esercizio non impeccabile al volteggio, ha lasciato la zona di gara per poi tornare con la sua squadra, ma questa volta con lo status di sostituta alle parallele asimmetriche e alle altre due prove in programma. Biles, conferma la Federazione Usa ha lasciato "per una questione medica".

Canoa

Stefanie Horn chiude quarta in finale nella canoa slalom femminile (Kajak K1), paga una penalità di due secondi dopo il via, senza la quale sarebbe stata medaglia d'oro. E così la Horn termina appena 20 centesimi dietro la tedesca Funk, la spagnola Chourraut e l'australiana Fox. L'azzurra aveva già chiuso al quarto posto la semifinale.

Pallanuoto

Il Settebello azzurro pareggia 6-6 con la Grecia nel secondo match del girone. Sotto 6-2 al termine del terzo quarto, gli azzurri sono protagonisti di una bella rimonta, giocata tutta all'attacco che consente loro di agganciare gli ellenici nel finale, sfiorando addirittura la vittoria negli ultimi secondi. Prossima partita giovedì contro gli Stati Uniti giovedì alle 7 italiane. 

Sollevamento pesi

Giorgia Bordignon, medaglia d'argento nel sollevamento pesi (Ansa)

Giorgia Bordignon è argento nel sollevamento pesi, categoria 64 kg donne. L'azzurra ha sollevato 232 chili. Sicuramente è una medaglia delle più sorprendenti della storia recente dello sport italiano, prima nella storia del settore femminile. La chiamano 'La Papestia' ma al secolo si chiama Giorgia Bordignon, è di allarate ma vive a Bari. Giorgia è stata la più regolare di tutte, non ma mancato nessuna alzata e alla fine è arrivata seconda con 232 chilogrammi alzati somma dei 104 dello snatch e dei 128 nel 'Clean & Jerk'. Dalla musica all'argento olimpico nel sollevamento pesi passando dallo sci alla danza. E' una storia lunga 18 anni quella di Giorgia Bordignon nel mondo della pesistica. Un bilanciere, dischi colorati di rosso, di blu e di giallo che pesano assai, e una cintura per non spezzarsi la schiena a ogni alzata. 

L'oro è andato al collo della canadese Maude Charron con 236 chilogrammi alzati mentre il bronzo a Wen-Hue Chen di Taipei con 230.

Le altre gare

Eva Lechner non va oltre il 25esimo posto nella mountain bike femminile. Nel basket 3 contro 3 donne, l'Italia arriva ai quarti nonostante il ko 17-9 con la Russia. Alle 12:45 le ragazze della ginnastica artistica, trascinate da Vanessa Ferrari, si giocano l'oro nell'all-around a squadre.